Rassegna Stampa mercoledì 3 settembre

da http://www.goodmorningitalia.it

 

Lo Stato islamico decapita un altro giornalista americano Due settimane dopo la morte per decapitazione di James Foley, il reporter statunitense Steven Sotloff è stato ucciso allo stesso modo davanti alle telecamere dell’Isis. Stesso esecutore – “John il britannico” – e stesso messaggio a Obama, colpevole di essere intervenuto militarmente in Iraq (New York Times).

La reazione Sdegno e condanna da parte di Obama e del premier inglese David Cameron (alla fine del video viene mostrato un ostaggio inglese, David Cawthorne Haines, il prossimo della lista). Nuovi raid americani sull’Iraq e 350 militari inviati a Baghdad per proteggere l’ambasciata (Repubblica).

La falla di sicurezza nel Califfato Ieri il filmato è stato intercettato da specialisti americani del settore – il gruppo privato Site intelligence che fornisce anche consulenze al governo – prima ancora che fosse distribuito sui canali internet usati dai jihadisti. Nelle stesse ore in cui il video ha cominciato a circolare, una ventina di elicotteri militari avrebbe superato il confine tra Turchia e Siria (Foglio).

Prima sconfitta La città di Amerli ha resistito con le armi all’arrivo dei miliziani dell’Isis. E’ la prima a non cadere da quando il gruppo terrorista ha iniziato la sua marcia di conquista (New York Times).

Jihad made in UK Così Cameron vuole fermare i terroristi cresciuti in Inghilterra (Formiche).

Droni sulla Somalia Gli Stati Uniti dicono di aver ucciso in un bombardamento il leader del gruppo terroristico jihadista Shabaab (New York Times, Washington Post).

CRISI NATO-RUSSIA Ritorno al futuro per l’Alleanza atlantica, che domani a Newport, in Galles, si riunisce in un vertice dal sapore vintage per decidere se usare o meno la forza militare in Ucraina contro Mosca (New York Times). La Nato comincerà una serie di esercitazioni (a cui parteciperanno anche i soldati italiani) per prepararsi a eventuali interventi nel giro di 48 ore (Foglio). Il Cremlino ha però avvertito: se i militari si avvicineranno ai confini russi cambierà la strategia militare.

Risiko Oggi Obama vola in Estonia e poi a Newport, mentre la Nato mobilita truppe di terra, navi e aerei (Repubblica). Ma secondo un rapporto segreto dell’Alleanza atlantica pubblicato dallo Spiegel online se la Russia decide di accelerare le operazioni l’Ucraina è comunque destinata a cadere in poco tempo.

Conseguenze L’Ucraina parla di 15.000 soldati russi. E il rublo si deprezza (Bloomberg).

Altre sanzioni L’Europa pensa a nuove restirizioni da aggiungere al pacchetto approvato un mese fa. Occidente pronto anche a boicottare i Mondiali di calcio in Russia del 2018 (Financial Times). Ieri anche il nuovo Alto commissario per la politica estera, Federica Mogherini, ha attaccato Mosca chiedendo nuove sanzioni (Fatto).

Ironia? Mosca chiede a Washington di intervenire per moderare il “partito della guerra” a Kiev (Wall Street Journal).

Sondaggi Il 73 % degli americani è seriamente preoccupato dal fatto che Obama non abbia alcuna strategia contro lo Stato islamico (Rasmussen).

ECONOMIA
Waiting for Draghi L’euro continua a scendere e tocca quota 1,3111 sul dollaro. C’è attesa per le decisioni di domani della Banca centrale europea, si spera in una nuova mossa di Mario Draghi per stimolare l’economia: il ribasso dei tassi o l’acquisto di titoli da parte della Bce (Sole).

Svalutation L’Italia fa il tifo per la svalutazione, scrive Livini su Repubblica: un deprezzamento del 10 per cento dell’euro rilancerebbe il Pil dando una spinta all’export e attirando turisti e investitori esteri.

Francia, Europa Moscovici, ex ministro francese, sarà il prossimo commissario europeo agli affari economici, scrive il Monde.

CHI CORRE DI PIU’ Oggi la pubblicazione del rapporto 2014 del World Economic Forum sulla competitività mondiale, secondo cui “un mercato del lavoro molto rigido” contribuisce a tenere l’Italia nella parte bassa della classifica mondiale della competitività. L’Italia 49esima, come lo scorso anno, nella classifica guidata da Svizzera, Singapore e Stati Uniti. Germania quinta. Ecco perché ispirarsi a Berlino potrebbe essere una buona idea, scrive Lo Prete sul Foglio.

BACK TO ITALY
Agenda Renzi In una lunga intervista al direttore del  Sole 24 Ore, il premier promette “tagli per 20 miliardi”, e nessuna marcia indietro sul bonus degli 80 euro. “Avanti con le privatizzazioni – dice – ma no alla vendita di un’altra quota di Eni ed Enel”. E sul lavoro dice che la soluzione è il contratto a tempo indeterminato flessibile. “Il paese si salverà con i suoi imprenditori e le sue famiglie”.

Matteo a scuola Il premier anticipa la riforma dell’educazione e annuncia le linee guida: basta “supplentite” e “scatti non più automatici ma basati sul merito” (Stampa).
* Tutte le novità nella guida del Sole 24 Ore.

Migranti Berlino e Madrid aderisono a Frontex Plus, programma comunitario per il controllo europeo della frontiera mediterranea. Alfano incassa un doppio sì e vede riconosciuto “il grande impegno italiano” (Stampa).
Pensieri infetti Grillo come al solito la tocca piano e in un post anonimo sul suo blog fa dire “No ai migranti, portano la tubercolosi”.

Uber bandita dalla Germania Il tribunale di Francoforte ha vietato alla società di taxi di lusso di operare nel paese con il servizio UberPop, che consente ad autisti senza licenza di accreditarsi con il sistema della compagnia e dare passaggi a pagamento. Previste multe da 250.000 euro (Financial Times).

Nudo federale Anche l’Fbi sulle tracce degli hacker che hanno pubblicato in rete le foto di attrici e cantanti molto poco vestite (Mashable). Apple ammette che gli account dei vip sono stati hackerati ma nega una falla di iCloud (Financial Times).
* Con tutto il nudo che c’è sul web, perché cerchiamo proprio quelle foto? (Atlantic).
* La privacy è morta? (Viraland).

Door to door Il voto per l’indipendenza della Scozia da Londra è tra due settimane. La campagna pro-secessione si fa porta a porta, racconta il Wall Street Journal.

Ebola, lo sciopero fa male Decine di operatori sanitari dell’ospedale principale della Liberia sono andati in sciopero per i salari non pagati, complicando la lotta contro un peggioramento dell’epidemia di Ebola (Reuters).
E Medici senza frontiere chiede l’intervento militare (Guardian).

LONG READ Così la guerra civile della repubblica centrafricana ha diviso una nazione pacifica e messo i fratelli contro fratelli (Slate).

MONDO REALE
Il caso Ashya Scarcerati in Spagna i genitori del bambino inglese arrestati per aver portato il figlio malato di cancro all’estero senza l’autorizzazione dell’ospedale. I due cercavano una cura migliore per la malattia del figlio. Decisivo l’intervento del premier David Cameron (Ansa).

TECH & MEDIA
Il prossimo paese in cui nasceranno più startup tecnologiche? Non è l’America, neppure la Cina. E’ l’Iran (TechCrunch).
E adesso a Teheran ci si può connettere con gli smartphone (New York Times).
* Chi saranno i pionieri della tecnologia secondo il World economic forum.

Up-ple L’iPhone 6 da solo farà aumentare le esportazioni cinesi dell’1 per cento (Quartz).

Il Washington Post cambia Jeff Bezos, proprietario dello storico quotidiano americano, ha nominato nuovo editore Frederick Ryan, tra i fondatori di Politico. Finisce l’era della famiglia Graham (Washington Post).

Raisport, via il direttore Il dg della tv di Stato, Luigi Gubitosi, ha rimosso Mauro Mazza. Al suo posto dovrebbe andare Carlo Paris.

SPORT
Serve and money La Nike vuole che Roger Federer faccia nel tennis quello che Michael Jordan ha fatto nel basket: diventare un brand redditizio (Quartz).

Calcio
Nazionale
Primo allenamento dell’Italia di Conte. Per Buffon “solo lui può risollevarci” (Gazzetta).
Premier League E’ stata l’estate più costosa nella storia del calciomercato inglese. E se le società spendono, i tifosi pagano di più (Quartz).

Volley Ai Mondiali in Polonia l’Italia va sotto 2-0 con la Francia ma poi rimonta e vince 3-2 al tie break.

OGGI
Riunione degli ambasciatori dei 28 stati dell’Ue per definire il pacchetto di sanzioni contro la Russia;
Diffusione dei dati sulle vendite al dettaglio nell’Ue per il mese di luglio e dei dati previsionali sul Pil dell’Ue relativi al secondo trimestre;
La Fed diffonde i dati relativi alla pubblicazione del Beige Book;
A Bruxelles il ministro Orlando incontra il commissario europeo Martine Reicherts;
Udienza generale del Papa in piazza San Pietro;
A Mantova il Festival della letteratura;

Prime:

Corriere: Sfida a Obama: un altro decapitato

Repubblica: Il boia della Jihad: siamo tornati

La Stampa: Scuola, il piano precari: assunti ma senza scatti

Il Sole 24 Ore: Renzi: “Subito tagli per 20 miliardi, e sul bonus non torno indietro”

Il Messaggero: Venti di guerra sull’Ucraina, alta tensione Nato-Russia

Il Fatto Quotidiano: Donna uccisa in sala operatoria. A Potenza nessuno deve sapere

Il Giornale: L’islam taglia un’altra testa, ma noi facciamo la guerra a Putin

Libero: Macelleria islamica

Ft.com: West considers penalty against Putin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...