Rassegna stampa domenica 17 agosto 2014

IL PECCATO ORIGINALE DI INTERNET
C’era una volta internet, ma non è sempre stata così. Uomini e donne l’hanno disegnata, costruita. Negli anni Novanta Ethan Zuckerman lavorava per un’azienda americana e immaginava modelli di sostenibilità economica.

Chi paga? La pubblicità. “Siamo finiti a creare uno degli strumenti più odiati: il pop-up pubblicitario. Mi dispiace. Le nostre intenzioni erano buone”, ha scritto. Studiare l’utente, considerarlo un numero da vendere alla pubblicità: “la sorveglianza” è diventato il “predefinito, se non unico, modello di business internet”. E ora? “Gli utenti pagheranno per i servizi che amano”.

*Il lungo racconto sull’Atlantic, e la replica di Jeff Jarvis.

LA RINCORSA ALL’EUROPA
Giorgio Napolitano ha fiducia in Renzi e Padoan, scrive Marzio Breda sul Corriere. “È padrone dell’agenda, rifletta sulle priorità”, la sintesi del pensiero del Capo dello Stato.

L’agenda delle riforme Secondo il Messaggero, Renzi è disponibile ad accettare che le riforme siano coordinate e monitorate dalla Ue per ottenere maggiore flessibilità sui conti. Repubblica parla di trattativa per lo 0,25%: in cambio delle riforme, l’Italia potrebbe avere uno sconto sul fiscal compact da 5 miliardi. Il governo potrebbe anticipare nel decreto sblocca-Italia del Consiglio dei ministri del 29 agosto alcuni “segnali”: dalla riforma della giustizia a una serie di tagli della spesa. Il giorno successivo, il 30, l’Italia presiede il primo vertice Ue del semestre.

Una terapia coraggiosa Francesco Giavazzi e Alberto Alesina chiedono sul Corriere “un taglio simultaneo delle tasse in tutti i Paesi, finanziato dalla Bce”. Se l’Italia dovesse agire da sola, invece, Renzi dovrebbe “tagliare subito le tasse sul lavoro di almeno due punti di Pil (33 miliardi)” e approvare tagli della spesa per una cifra analoga.

Lavoriamo? Il ministro Giuliano Poletti parla al Corriere: possibile ridurre le pensioni più alte. Secondo il responsabile del Lavoro, non serve abolire l’articolo 18, è sufficiente un nuovo contratto di inserimento.

BATTAGLIA IN IRAQ
I curdi iraqeni provano a riprendere la diga di Mosul, aiutati dai raid degli Stati Uniti (Cnn). Le commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato sono state convocate mercoledì 20 agosto per decidere sull’azione dell’Italia in Iraq. Il Movimento 5 Stelle è parso giustificare le azioni dell’Isil: “Il terrorismo, purtroppo, è la sola arma violenta rimasta a chi si ribella” (Beppegrillo.it). Ieri è arrivato a Erbil il primo aereo italiano di aiuti umanitari.

Dialogo al Cairo Riprende oggi il negoziato tra Israele e Hamas, ma la strada è in salita (Jpost). Il “ministro degli Esteri” di Hamas dice che Israele deve accettare le richieste palestinesi se non vuole continuare la guerra (Reuters). La tregua termina lunedì notte.

ESCALATION UCRAINA
I ribelli hanno annunciato che sono in arrivo i rinforzi: cari armati, armi e 1.200 uomini allenati in Russia (Kyiv Post).

IL COPRIFUOCO DI FERGUSON (USA, 2014)
La polizia ha sparato fumogeni nella notte a Ferguson, nello stato del Missouri, dove è stato imposto il coprifuoco dopo le proteste per la morte di un giovane nero ucciso da un poliziotto (Ap).

Perché?
*Come i media hanno scoperto il caso Ferguson (Politico).
*Ferguson è ground zero per l’identità americana (Washington Post).
*La mappa che spiega i disordini (Businessweek).
*Il nuovo razzismo nell’era di Obama (The New Republic).
*Gli attivisti del Medio Oriente hanno “consigliato” la protesta in rete (Nyt).

MONDO REALE
Mafia I carabinieri hanno arrestato nella notte a Pozzallo il boss della camorra Aldo Gionta mentre si imbarcava per Malta (ANSA).

È stato revocato l’ordine d’arresto per il deputato di Forza Italia, Luigi Cesaro, accusato di collusione con il clan dei Casalesi (Il Mattino).

Papa Francesco In Corea chiede un dialogo con l’Asia (Vatican Insider, Ap)

Stati Uniti Frank Underwood chiama Hillary Clinton per gli auguri a Bill, che martedì compie 68 anni (Time).

Pakistan Migliaia di manifestanti chiedono le dimissioni del primo ministro Nazaw Sharif (Reuters).

MEDIA
Il Ft ha lanciato una sperimentazione, “Ft Antenna”, che raccoglie alcuni tweet rilevanti nel corso della giornata.

L’Ipo dell’anno Alibaba potrebbe sancire la fine del dominio americano sull’ecommerce (Businessweek).

CALCIO
Diavolo, che inizio! Il Manchester United è stato sconfitto 2 a 1 dallo Swansea nella partita inaugurale della Premier League.

Atletica Valeria Straneo conquista l’argento nella maratona agli Europei di Zurigo (ANSA).

WEEKENDER
*Il grande esodo cinese: molti lasciano la casa in cerca di aria pulita e opportunità (Wsj).
*Ha 25 anni “Sex, Lies, and Videotape”, il film di Soderbergh (The Week, YouTube).
*Perdere amici su Facebook per le operazioni a Gaza (Tablet).
*Il mondo ribolle, e in tanti puntano il dito su Obama (Nyt).
*Architettura erotica: la storia sessuale delle grandi costruzioni (New Statesman).
*Le idee (di Aspen) per i prossimi dieci anni, a partire dalla resilienza (Medium).
*La Generazione Recessione: la gestione del denaro cambia, per sempre (Forbes).

Prime:

Corriere: “Interventi sulle pensioni alte” [Poletti]

Repubblica: Governo-Ue, patto sulla flessibilità. Sul tavolo uno sconto da 5 miliardi

La Stampa: Iraq, massacri senza fine. L’Ue pronta a inviare le armi

Il Sole 24 Ore: Più facile per le imprese pagare i debiti con il fisco

Il Messaggero: Flessibilità, il piano di Renzi

Il Giornale: Grillo dà ragione agli ammazzacristiani

Libero: Riciclati e raccomandati: i 300 consulenti di Renzi

Il Fatto Quotidiano: Impiccati agli 80 euro, a settembre si cambia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...