Mese: luglio 2014

rassegna stampa giovedì 31 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

ULTIMO TANGO A NEW YORK È scaduto il termine per versare i 539 milioni di dollari in interessi su 13 miliardi di dollari in titoli al 2033 del debito ristrutturato, dopo il default su cento miliardi di obbligazioni in valuta estera dichiarato nel 2001 (La Stampa). S&P ha dichiarato il Paese in default (Bloomberg).

Saltato l’accordo In realtà i fondi erano già stati trasferiti presso la Bank of New York Mellon, ma sono stati congelati fino alla risoluzione del contenzioso con gli investitori che hanno rifiutato gli accordi di ristrutturazione chiedendo il pagamento integrale di vecchi bond per 1,3 miliardi di dollari (Sole 24 Ore).

La scappatoia L’Argentina si è appellata alla cosiddetta clausola RUFO (relativa cioè ai diritti sulle future offerte) che impedirebbe al Paese di pagare questi creditori prima degli altri, fino a dicembre 2014 (Financial TImes)

E adesso? L’alta inflazione e la pressione delle banche straniere potrebbero portare a una nuova svalutazione della moneta argentina, trascinando il Paese in una grave fase recessiva.

RIPRESA AMERICANA L’economia statunitense torna a crescere: più quattro per cento nel secondo trimestre del 2014 (era atteso un più 3,1 per cento). I nuovi dati pubblicati dalla Fed confermano che la debole ripresa registrata nei primi mesi dell’anno era un’anomalia e che il significativo calo della disoccupazione non è stato un colpo di fortuna (Financial Times). Ma attenzione a non sottovalutare il peso delle scorte e il ruolo dell’andamento fisiologico del mercato, avverte il New York Times.

Tassi bassi La Fed lascia invariato il costo del denaro e i tassi di interesse (fissi fra lo zero e lo 0,25 per cento), tagliati (a 25 miliardi di dollari) gli aiuti all’economia statunitense (Sole 24 Ore).

STRAGI A GAZA Bombe israeliane su una scuola dell’Onu e su un mercato hanno causato almeno 40 morti e centinaia di feriti, facendo salire il bilancio totale delle vittime palestinesi di 24 giorni di guerra a oltre 1.400. Un attacco ingiustificabile, l’ha definito l’Onu. Condanne anche dall’alleato americano (Repubblica).

Qui Hamas Secondo il corrispondente da Gerusalemme de La Stampa, Hamas, che ieri ha lanciato un numero limitato di razzi senza causare danni, si trova sotto una pressione crescente. Il comandante Mohammed Deif ha inviato un messaggio audio: “I miei uomini desiderano morire, continueremo a combattere fino alla fine” (Times of Israel). Intanto Musa Abu Marzuk, membro del comitato politico dell’organizzazione, ha chiesto l’intervento di Hezbollah per aprire un nuovo fronte (Jerusalem Post).

 

Qui IDF Israele non si ferma e convoca altri 16 mila riservisti, portando il numero totale dei soldati richiamati a 86 mila. Gli Usa inviano mortai e granate per aiutare l’esercito.(Haaretz). Ma anche i militari muoiono: un video pubblicato da Foglio (che ieri ha organizzato una veglia per Israele e i cristiani perseguitati) mostra i terroristi che dai tunnel di Gaza sbucano in territorio ebraico e uccidono cinque soldati a un posto di guardia vicino al kibbutz Nahal Oz. 

Come può finire? Secondo Ap, o Israele dichiara vittoria e lascia la Striscia oppure l’Anp prende il controllo di Gaza (e viene aperto il valico con l’Egitto).

Fronte libico I gruppi di ribelli in guerra per la conquista dell’aeroporto di Tripoli hanno concordato un cessate il fuoco, dopo che i Fratelli Musulmani hanno dichiarato legittimo i loro attacchi in risposta all’offensiva del generale Khalifa Haftar (Al Jazeera).

EMBARGO ALLA RUSSIA La Banca centrale russa si è detta pronta ad aiutare le società di credito colpite dalle sanzioni europee e americane. Ma intanto sembra che Putin possa permettersi di ignorare i mercati: gran parte del debito pubblico del Paese è in rubli, inoltre Mosca ha in cassaforte almeno 472 miliardi di riserve d’oro e valute straniere (Bloomberg). Per capire l’effettiva efficacia delle sanzioni bisogna guardare alla fuga di capitali degli oligarchi (Quartz).

Fronte ucraino L’esercito di Kiev ha conquistato Shakhtarsk, Torez e Avdiivka, città chiave vicino all’aeroporto e alla stazione ferroviaria di Donetsk, e il villaggio di Lutuhyne vicino a Luhansk (Bbc).

 

BACK TO ITALY
Canguro in Senato
Scontro in Aula sul ricorso troppo disinvolto, secondo le opposizioni, al sistema (mai messo per iscritto ma giudicato legittimo dalla Giunta per il regolamento) che consente di saltare in un colpo solo tutti gli emendamenti simili dopo che quello considerato capofila viene bocciato (o approvato). La procedura ha permesso di saltare altre 450 modifiche al testo di riforma costituzionale (Corriere).

Promossi e bocciati Palazzo Madama dice no all’emendamento Minzolini sul Senato elettivo. Intanto Renzi sembrerebbe vicino a una modifica dell’Italicum che introdurrebbe le preferenze con il sistema del capolista bloccato e degli altri eletti scelti dai cittadini (Repubblica). La top ten degli emendamenti assurdi secondo La Stampa.

Cottarelli pronto all’addio Il commissario della spending review si scaglia contro le nuove spese non coperte (vedi l’emendamento, votato alla Camera nel decreto di riforma della pubblica amministrazione, che consente quattromila pensionamenti nella scuola) che vanificherebbero la possibilità di tagliare le tasse (Repubblica).

Caso Shalabayeva La Cassazione ha giudicato illegittima l’espulsione della moglie del dissidente kazako Muktar Abliazov (Fatto Quotidiano).

 

MONDO REALE
Epidemia di ebola
Secondo Medici Senza Frontiere la diffusione del virus nell’Africa occidentale è fuori controllo. Più di 650 persone sono già morte, il più grande numero di decessi dagli anni Settanta, quando fu individuata la malattia (Al Jazeera). I sintomi iniziali sono febbre alta, grande spossatezza e dolori vari, dopo qualche giorno compaiono le emorragie (Huffington Post).

Differenze di genere Le donne rappresentano il 52,9% dei pensionati (8,8 su 16,6 milioni), ma percepiscono solo il 44 per cento dei 271 miliardi di euro erogati, e la metà di loro prende meno di mille euro al mese (rapporto Istat).

Good news Dimezzati i femminicidi: sono 36, secondo dati non ufficiali del Consiglio d’Europa, le donne uccise in Italia per motivi di genere nei primi sei mesi del 2014, contro le 72 dello scorso anno (Redattore Sociale). 

ULTIMATUM AD ALITALIA Poste Italiane conferma che parteciperà all’aumento di capitale (che potrebbe salire da 250 a 300 milioni di euro) con 70 milioni, per creare una “mid-co”, società cuscinetto della nuova Alitalia (La Stampa). 

MEDIA & TECH
Snapchat d’oro Un anno dopo il rifiuto della proposta d’acquisto (da tre miliardi di dollari) da parte di Facebook al Ceo 24enne Evan Spiegel, il servizio di messaggistica istantanea sarebbe in trattative con i cinesi di Alibaba che l’avrebbero valutato dieci miliardi di dollari (Bloomberg).
 
E-shopping Amazon ha annunciato che investirà due miliardi di dollari nell’azienda di e-commerce indiana Flipkart, che ha già toccato quota un miliardo al termine di una raccolta di finanziamenti da record. La società potrebbe valere 20 miliardi entro il 2020 (Wall Street Journal).

Cinema vs tv Dopo aver registrato perdite per 15,39 milioni di dollari nell’ultimo trimestre, il colosso dell’animazione DreamWorks ha deciso di puntare sul piccolo schermo, incluse le serie in streaming su Netflix (Quartz).

Silicon Valley indiana Cresce del dieci per cento il mercato immobiliare a Bangalore, dove si trovano le sedi indiane di Google e Intel,sulla scia degli investimenti nel settore tech (Bloomberg). 

 

OGGI

Pd, riunione della direzione nazionale;
Istat, stime provvisorie su occupati e disoccupati a giugno e sui prezzi al consumo di luglio;
Semestrali di Enel, Finmeccanica, Eni, Mondadori, Caltagirone, Rcs;
Ue, previsioni sull’inflazione a luglio e dati sul tasso di disoccupazione a giugno;
Vertice Kiev-Mosca-Osce sulla crisi in Ucraina;
New Delhi, udienza del processo ai marò;
Brommapojkarna-Torino, partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League.

 

Prime:

Corriere: Cottarelli pronto a lasciare

Repubblica: Spending review Cottarelli lascerà. Scontro con Renzi

La Stampa: Senato, la riforma è in discesa

Il Sole 24 Ore: Fisco, ecco il piano anti-evasione

Il Messaggero: Tagli alla spesa, si apre il caso

Il Fatto Quotidiano: Si vota per tagliare i deputati. Renzi & Grasso nel terrore

Il Giornale: Gli Sfascia Italia

Libero: Il commissario anti Renzi

L’Unità: L’Unità è viva

Il Manifesto: Dissennato

Ft.com: Argentina defaults after last-minute talks fail

rassegna stampa mercoledì 30 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

TUTTI CONTRO PUTIN L’Unione europea ha detto sì alla più forte di presa di posizione contro il Cremlino dai temi della Guerra Fredda: una serie di ampie misure, in vigore dalla fine di questa settimana, tese a indebolire l’economia russa e convincere Mosca a ritirare il supporto ai separatisti (Bbc).

Che sanzioni? I più colpiti saranno i settori energetico, finanziario e della difesa. Le maggiori banche statali russe non potranno più emettere bond e azioni sui mercati europei (Financial Times). Vietate le esportazioni destinate all’industria petrolifera e la vendita di armamenti, eccezion fatta per i contratti già firmati, come quello francese da 1,2 miliardi di euro per una fornitura di elicotteri (Reuters ha analizzato la provenienza delle armi dei separatisti). Sanzioni anche contro il settore tech civile (Bloomberg), congelati beni e visti di molti oligarchi.

Ma gli scontri continuano La strategia di Putin viene messa in difficoltà anche dalle sconfitte riportate sul campo dai ribelli (Wall Street Journal), che l’esercito ucraino ha costretto a ritirarsi nelle roccaforti di Donetsk e Luhansk e ha accerchiato in molte altre zone, inclusa l’area dello schianto del volo MH17 (Al Jazeera). Almeno 22 morti tra i civili.

MEDIO ORIENTE SENZA TREGUA Israele ha intensificato i bombardamenti sulla Striscia, colpendo anche l’unica centrale elettrica, che fornisce energia a case e ospedali, Nella notte un attacco a una scuola dell’Onu ha ucciso di 23 rifugiati, portando il bilancio complessivo dei morti palestinesi a oltre 1.200 (Al Jazeera). 

Bozze di pace Il ministro degli Esteri israeliano ha proposto al Consiglio di Sicurezza nazionale una risoluzione per la fine del conflitto, che somiglia alle condizioni poste alla fine della Seconda guerra del Libano (Haaretz).

Fermare l’assedio Esponenti di varie fazioni palestinesi si incontreranno oggi al Cairo per discutere di un possibile cessate il fuoco umanitario. Ma per il comandante di Hamas Mohammad Deif non ci sarà nessuna tregua che non includa la fine dell’assedio alla Striscia (Bbc).

Fronte libico Una coalizione di gruppi armati (tra cui Ansar, formazione legata ad al Qaeda) ha preso il controllo di una base dell’esercito libico fedele al tenente Khalifa Haftar (l’uomo forte della Cirenaica, fedele agli Usa, spiega l’Ispi) a Benghazi (Al Jazeera).

Chi finanzia al Qaeda? Mentre gli Stati Uniti rifiutano categoricamente di pagare riscatti se i propri cittadini vengono sequestrati dai terroristi, molti Paesi europei (come ha fatto la Germania per liberare 32 europei rapiti in Mali) accettano, foraggiando così le attività dei fondamentalisti islamici (New York Times).

 

BACK TO ITALY
Erase and rewind
Nonostante le sospensioni alla discussione sui primi due articoli del Ddl (relativi alle norme sulla composizione e l’elezione del nuovo Senato) e le due riunioni dei capigruppo, non c’è intesa sulla riforma. Saltato anche il tentativo di mediazione avanzato da Vannino Chiti (respinto da Sel, M5s e Lega), che aveva proposto di concentrare il dibattito su una decina di punti in cambio di un taglio del numero di emendamenti e dell’impegno di votare la riforma (in prima lettura) entro la prima settimana di settembre (Corriere).

I numeri Soltanto cinque emendamenti votati, ma, grazie alla procedura del “canguro” (che fa decadere gli emendamenti simili a quelli bocciati), ne saltano altri 1.400.

Opposizioni Mentre tiene il patto del Nazareno tra maggioranza e Forza Italia (Huffington Post), Grillo minaccia l’Aventino contro il “colpo di Stato” e l’ostruzionismo di Sel porta Vendola allo scontro con il Pd, che mette a rischio l’alleanza elettorale tra i due partiti (Fatto Quotidiano). Diego della Valle, intervistato dal Fatto Quotidiano, attacca Renzi: “La Costituzione di Einaudi non la cambia il primo che passa”.

Che tempi! Dovevano arrivare entro Pasqua, poi per l’estate e ora probabilmente le modifiche all’Italicum e le modifiche costituzionali slitteranno a dopo le vacanze (La Stampa)

MONDO REALE

Rapimento lampo Sequestrato per otto ore il padre dell’attaccante della Juventus Carlos Tevez. L’uomo sarebbe stato assalito da tre sconosciuti mentre si trovava in auto. I rapitori l’avrebbero riconosciuto solo in seguito e quindi chiesto un riscatto milionario (La Nación). Ancora non è chiaro se sia vero, come riferisce il quotidiano argentino Clarín, che la famiglia abbia pagato 400 mila pesos (circa 36 mila euro) per la liberazione.

ECONOMIA
Crescita a rischio La combinazione tra crescita dei tassi d’interesse a livello globale e rallentamento dei mercati emergenti potrebbe costare il due per cento al tasso di crescita mondiale nei prossimi cinque anni, avverte il Fondo Monetario Internazionale (Reuters).

Record tedesco Il rendimento dei bund tedeschi è sceso a 1,24 per cento, mai così giù dal 1989 (l’ultimo record negativo, 1,127 per cento, era stato toccato nel 2012 durante la crisi del debito greco). I mercati attendono nuove misure da parte della Bce per combattere la bassa crescita e inflazione (Businessweek).

Operazione Dark Pool Ubs e Deutsche Bank coinvolte nell’inchiesta sulle piattaforme di trading online alternative alle borse ufficiali, dove è possibile scambiare titoli privati e in modo anonimo (Wall Street Journal).

Cara Alitalia… Scambio di mail tra l’amministratore delegato di Alitalia Gabriele Del Torchio e il Ceo di Etihad James Hogan, il quale ricorda che l’aumento di capitale deve arrivare a 350 milioni di euro. La deadline per l’operazione è domani 31 luglio (Lettera 43).

INDEPENDENCIA! Il capo del governo spagnolo Mariano Rajoy incontra il presidente della Catalogna Artur Mas per cercare di fermare il referendum di autodeterminazione della regione, in programma il 9 novembre e ritenuto illegale da Madrid. Ieri l’ex presidente catalano Jordi Pujol aveva ufficializzato il suo ritiro dalla vita politica, ammettendo di aver evaso il fisco, ma sia Rajoy che Mas hanno affermato che la vicenda non influirà sul dialogo (Abc).

Come si dice corruzione in mandarino? L’ex capo della sicurezza cinese Zhou Yongkang (ed ex membro del Politburo, il secondo massimo organo decisionale della Repubblica Popolare) è stato arrestato per “gravi violazioni disciplinari” (Bbc). Intanto il Canada ha attaccato la Cina accusando gli hacker di aver attaccato una rete chiave di Ottawa (Reuters).

MEDIA & TECH
Chiude L’Unità Il quotidiano sospenderà le pubblicazioni dal 1° agosto. Oggi, per protesta, il giornale uscirà con un numero speciale in bianco (Repubblica).

New York Times I ricavi pubblicitari sono scesi per la 14esima volta in 15 trimestri (-4,1 per cento). Unica nota positiva della trimestrale è la crescita dell’1,4 per cento delle vendite, anche grazie ai nuovi abbonamenti all’edizione digitale (Bloomberg).

Cinguettii di gioia Twitter guadagna il 35 per cento nell’after-hours di Wall Street, grazie a ricavi trimestrali più che raddoppiati (312,2 milioni di dollari, +124 per cento rispetto ai 139,3 milioni dello stesso periodo del 2013) e crescita della base utenti del 6,3 per cento (Financial Times)
 

CALCIO
Caso Tavecchio
 Anche l’Uefa si schiera contro il candidato alla presidenza della Federcalcio accusato di razzismo. Che perde anche il sostegno di Sassuolo e Brescia (Corriere).

 

OGGI

Banca Italia pubblica l’indagine sul credito bancario in Italia a giugno 2014;
Semestrali di Indesit, Edison, Italcementi, Mediolanum, Fiat, Assicurazioni Generali, Enel;
Cambogia, prima udienza al processo contro due dirigenti dei Khmer rossi accusati di genocidio;
Usa, riunione del Comitato di Politica Monetaria della Banca Centrale americana;
Calcio, amichevoli Cesena-Juventus e Savona-Genoa.

 

Prime:

Corriere: E’ caos al Senato sulle riforme

Repubblica: Fallisce la trattativa, scontro al Senato. Preferenze, Renzi apre

La Stampa: Renzi, braccio di ferro sul Senato

Il Sole 24 Ore: Ribassi record per i tassi Ue

Il Messaggero: Caos riforme, si vota a oltranza 

Il Fatto Quotidiano: Vietnam Senato

Il Giornale: Terrorismo in Senato

Libero: Il delirio di Lady Fisco: evasione colpa dei cattolici

L’Unità: Hanno ucciso l’Unità

Il Manifesto: L’inferno

Ft.com: EU and US toughen sanctions on Russia

rassegna stampa martedì 29 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

LA GUERRA FREDDA Prosegue lo scontro tra Occidente e Russia. Ieri i leader di Stati Uniti, Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia hanno deciso di aumentare la pressione nei confronti di Vladimir Putin con nuove sanzioni (Reuters). Gli ambasciatori ne discuteranno oggi (Financial Times). Ma a Wall Street hanno già difficoltà ad adeguarsi a misure che, spiegano, non sono affatto chiare (Reuters). 

Follow the money La “fase 3” dell’offensiva contro Mosca spaventa i Paesi, come la Germania, che hanno forti legami commerciali con la Russia (Financial Times). 

Accuse Usa Obama ha scritto a Putin. Nella lettera il presidente americano accusa la Russia di aver violato il trattato sul controllo delle armi testando un missile proibito (New York Times).

Conto salato Il governo russo è stato condannato a versare 50 miliardi di dollari agli ex azionisti della società petrolifera Yukos come risarcimento per lo smembramento avvenuto nel 2005 (Financial Times). L’operazione, infatti, sarebbe stata realizzata costruendo false accuse nei confronti dell’allora numero uno dell’azienda, e avversario di Putin, Mikhail Khodorkovskij. Che intervistato da Repubblica dice: “Sentenza storica ma non tornerà in patria”. Ora nel mirino c’è il colosso russo del petrolio Rosneft  scrive il Sole 24 Ore.

Il volo MH17 Le squadre di investigatori olandesi e australiani inviate in Ucraina non riescono a raggiungere il luogo dove si è schiantato l’aereo abbattuto lo scorso 17 luglio (Wall Street Journal). L’esame delle scatole nere avrebbe comunque confermato che il velivolo è stato colpito da un missile mentre l’Onu accusa: “Può essere un crimine di guerra” (Repubblica). Nel frattempo arriva il primo bilancio delle vittime del conflitto tra Mosca e Kiev: 1.129.

Si cambia Dopo gli incidenti di questi mesi la Malaysia Airlines starebbe pensando di cambiare nome (The Telegraph).

SPARI A GAZA Sono ripresi i combattimenti tra Israele e Hamas. Ieri è stato colpito un parco giochi nella periferia nord di Gaza city (8 morti) ma israeliani e palestinesi si accusano a vicenda della strage. Nella notte ci sono stati nuovi raid aerei nella Striscia e nuovi lancia di razzi su Tel Aviv e altre città. Nelle ultime 24 ore sono morti 10 soldati israeliani  (Haaretz).
*La conta dei morti a Gaza non torna (Il Foglio)

Quando finirà? Netanyahu ha spiegato che Israele è pronto ad avviare “un’estesa” operazione a Gaza (Jerusalem Post) e ha chiesto ai cittadini di prepararsi a un conflitto prolungato (New York Times; Wall Street Journal). 
*Ecco perché la campagna israeliana sarà a tempo determinato (Sole 24 Ore);
*”L’alieno” americano a Gaza (Il Foglio).

Allarme antisemitismo Svastiche e frasi antisemite sono apparse ieri mattina su diversi muri della Capitale (Il Tempo). Il Foglio ha lanciato per domani sera una veglia per Israele e i cristiani (il video del direttore Giuliano Ferrara).

FRONTE LIBICO Cresce la tensione in Libia. Domenica sera un deposito di carburante è stato colpito da un razzo e ora l’incendio è fuori controllo (Al Jazeera). Nel frattempo proseguono gli scontri (Repubblica).

Il tweet di @matteorenzi: “I gufi, le riforme, i conti non mi preoccupano. La Libia sì invece. Ma sembra impossibile parlare seriamente di politica estera #piccinerie”

 

BACK TO ITALY Inizia con una proposta di rinvio l’ennesima “settimana decisiva” per le riforme. Il premier Renzi ha scritto una lettera ai senatori della maggioranza chiedendo di rinunciare all’ostruzionismo sulla riforma del Senato e aprendo a possibili modifiche sulla legge elettorale (La Stampa). Nel frattempo, però, ha avviato la trattativa: il voto finale sul testo che modifica il sistema istituzionale non dovrebbe arrivare entro l’8 agosto ma verrà posticipato a settembre (Repubblica).

Qui Grillo Il comico incontra i suoi e propone una mobilitazione contro la riforma del Senato (Il Fatto Quotidiano).  

Qui Berlusconi Il Cavaliere fa saltare l’incontro con Renzi. Ufficialmente è malato, ma all’origine della decisione ci sarebbero i timori che il premier voglia far saltare il patto del Nazareno.
*Sulle riforme il Cav balla solo con Renzi (Il Foglio).  

D’Alema remember? Si complica la partita delle nomine europee. Renzi non avrebbe intenzione di indicare un commissario entro il 31 luglio. Juncker, intervistato dal giornale lussemburghese Le Quotidien, avanza più di un dubbio su Federica Mogherini considerata troppo filorussa dai Paesi dell’est Europa (“bisogna saper prendere le misure del loro trauma”). Il presidente in pectore della commissione Ue avrebbe avviato un pressing su Renzi per convincerlo a cambiare richiesta (Sole 24 Ore). E ieri il premier italiano ha incontrato Massimo D’Alema a Palazzo Chigi. Ma, scrive Fabio Martini su La Stampa, il nome dell’ex leader potrebbe tornare in corsa solo con un rimescolamento totale. 

MONDO REALE

Repubblica racconta e pubblica il video di un nuovo “inchino” della statua della Madonna durante una processione a Palermo. 

Errore fatale Un’anziano è stato ucciso per errore mentre andava a fare la spesa a Portici (Napoli). L’uomo è stato raggiunto da un colpo di pistola indirizzato ad un’altra persona (Ansa). 

Perdono Papa Francesco è tornato a Caserta dove ha incontrato la comunità evangelica cui ha chiesto scusa per le leggi razziali (Repubblica).

ECONOMIA
Più fiducia Secondo l’Istat a luglio la fiducia delle imprese è salita a 90,9 punti. Il massimo da agosto 2011 (Ansa).   

Ryanair vola L’utile del primo trimestre della compagnia ha fatto segnare un aumento del 152% rispetto all’anno precedente (La Stampa).

Nomura remember? La Guardia di Finanza ha sequestrato 104 milioni di euro all’istituto per una truffa ai danni della Regione Sicilia (Sole 24 Ore).

Cina Discrepanze tra import ed export nei rapporti tra Pechino e Hong Kong. I numeri del commercio cinese non tornano (Bloomberg).

Locomotiva giapponese La disponibilità di posti di lavoro tocca il livello più alto degli ultimi 22 anni  (Reuters).

IL FUTURO DI MEDIASET Incontro tra Pier Silvio Berlusconi e il finanziere Vincent Bollorè. Sul tavolo l’ingresso di Vivendi in Mediaset Premium (Borsa Italiana).

Apple L’iPhone 6 ha già un problema di prezzo (Business Insider). 

Microsoft L’azienda sembra essere finita nel mirino dell’Antitrust cinese (Reuters).
 

CALCIO
IL CASO TAVECCHIO
 Diventa mondiale la gaffe del candidato alla presidenza della Figc sui giocatori extracomunitari. La Fifa chiede un’indagine e anche l’Ue interviene per condannare le sue parole. Tavecchio non molla: “Ho il sostegno delle Leghe”. Ma il fronte delle squadre di Serie A che è dalla sua parte comincia a sgretolarsi. Sampdoria, Fiorentina e Cesena ora si schierano dalla parte di Albertini (Gazzetta).
*Ma la Serie A vale solo 12% dei voti (Il Tempo).

Ecco il calendario Sorteggiato il calendario della Serie A 2014-2015. Si parte subito forte con Roma-Fiorentina e Milan-Lazio alla prima giornata. Esordio a Verona, contro il Chievo, per i campioni d’Italia della Juventus.

OGGI

Vengono diffuse le semestrali di Mediaset e Telecom e la seconda trimestrale di Saipem
Discussione sul pacchetto di sanzioni economiche della Ue nei confronti della Russia
Dati sulla fiducia dei consumatori negli Usa a luglio
Riunione del comitato di politica monetaria della Fed
Renzi riceve i vincitori di medaglia ai Mondiali di scherma
Presentazione del Giro d’Italia 2015

 

Prime:

Corriere: Razzi e morti, fine di una tregua

Repubblica: Riforme, Renzi apre: via gli emendamenti e voto a settembre

La Stampa: Italicum, tensione Renzi-Berlusconi 

Il Sole 24 Ore: La guida pratica per la famiglia

Il Messaggero: Riforme, voto finale a settembre 

Il Fatto Quotidiano: Grillo, Sel & C. fanno paura. Renzi inizia a scricchiolare

Il Giornale: Renzi, prove di tradimento

Libero: L’Italia degli imboscati

L’Unità: Renzi, spiragli sulle riforme

Ft.com: Yukos shareholders face battle to claim $50bn

rassegna stampa lunedì 28 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

GAZA, LA TREGUA FRAGILE Regge poco il cessate il fuoco di 24 ore deciso ieri: Hamas continua a lanciare razzi, Israele risponde.

Gli errori di Kerry Il segretario di stato americano presenta un piano per il cessate il fuoco che Israele rifiuta perché troppo “fio-Hamas” (New York Times). Anche l’Egitto non apprezza la proposta di Kerry in quanto prevede che a vigilare sulla tregua vi siano Turchia e Qatar.

L’intervento di Obama Il presidente americano è così dovuto intervenire in serata, telefonando a Netanyahu. Obama, di fatto smentendo Kerry, si è detto favorevole al piano egiziano di pace, ha chiesto una tregua immediata. Ha però ribadito che la soluzione a lungo termine al conflitto comporta il disarmo dei gruppi terroristici e la smilitarizzazione di Gaza, ha condannato Hamas, sottolineato che Israele ha il diritto all’autodifesa, e si è detto preoccupato per la situazione umanitaria (Washington Post). Restano tensioni tra Usa e Israele (Reuters).
* Il video in cui si vedono razzi palestinesi lanciati da una scuola e da un cimitero (Jerusalem Post).
* Israele scelga subito la pace, scrive David Grossman sul New York Times.
* Ferrara sul Foglio contro la “repellente e indebita appropiazione ideologica dei bambini di Gaza”.

E Blair dov’è? L’inviato per la pace nel Medio Oriente non sembra particolarmente impegnato per la pace, scrive il Daily Mail.

L’ONDA ISLAMISTA
Fronte libico Continuano gli scontri all’aeroporto fra le milizie islamiste di Misurata e quelle di Zintan: 97 morti in due settimane (Circa). Molti governi invitano i propri cittadini a lasciare il paese (Wall Street Journal). Cento italiani in partenza, ma gli impianti Eni restano attivi.

Afghanistan Mentre l’esercito degli Stati Uniti si appresta a lasciare definitivamente il paese, i talebani tornano a guadagnare terreno in diverse aree strategiche del paese, dimostrando l’incapacità dell’esercito afghano di mantenere l’ordine (Nyt).

Boko haram Il gruppo terroristico islamista nigeriano ha rapito la moglie del vicepresidente del Camerun Amadou Ali. Nello stesso giorno una bomba in una chiesa cristiana a Kano, in Nigeria, ha fatto decine di morti.
* Sul Corriere della Sera Galli della Loggia denuncia “il silenzio sui cristiani perseguitati”.

Meno sicuri Il capo dell’intelligence militare, Michael Flynn, dice che l’America è meno sicura di quanto non fosse dieci anni fa, e smonta la storia che il cuore di al Qaida sia fortemente indebolito.
 

L’appello del Papa “Mai più guerre! Penso soprattutto ai bambini. Fermatevi per favore”. Così ieri il Pontefice durante l’Angelus.

FRONTE UCRAINO La Russia spara oltre confine, dice Washington. Una serie di immagini diffuse dal Dipartimento di Stato americano dimostrerebbe come dalla Russia siano stati lanciati missili in direzione delle forze militari ucraine (Washington Post, Financial Times).

Sanzioni a Mosca La Germania ci sta, ma il ministro degli Esteri Steinmeier mette in chiaro che il peso dovrà essere equamente distribuito tra tutti i membri del’Ue e non solo su alcuni paesi (Financial Times).

Come l’11 settembre Le assicurazioni delle compagnie aeree stanno affrontando l’anno più costoso dal 2001 a oggi (Ft).

ORIZZONTE USA
Settimana di attesa per nuovi dati sull’economia americana, in ripresa dopo un inizio anno da dimenticare. Mercoledì le dichiarazioni sulla politica monetaria della Fed – con la Yellen che probabilmente manterrà i tassi di interesse bassi e confermerà il raggiungimento di alcuni obiettivi su impiego e stabilità dei prezzi. Venerdì i dati sui posti di lavoro, con la discoccupazione che scende, dice Bloomberg.

BACK TO ITALY
Inizia l’ennesima “settimana decisiva” per le riforme. Da oggi sedute a oltranza a Palazzo Madama per approvarle in tempi brevi. Si tratta tra maggioranza e opposizioni (potrebbero cambiare immunità, elezione del presidente della Repubblica, firme per il referendum e competenze Stato-Regioni, scrive Repubblica) e Renzi è pronto a incontrare Berlusconi per discutere del nuovo Senato e della legge elettorale (Repubblica).
* A Renzi non dispiacerebbe arrivare in fretta alla “sfida finale”, scrive Diamanti su Repubblica: il premier è “solo contro tutti, quindi popolare”.

Sblocca-Italia In settimana il decreto che accelera le grandi opere. Meno barriere burocratiche, sarà più facile ottenere permessi edilizi.

Unioni civili Intanto Matteo Renzi starebbe pensando ad accelerare i tempi per riconoscere le unioni civili anche tra persone dello stesso sesso, scrive la Stampa. Già a settembre potrebbe presentare un disegno di legge “alla tedesca”, che riconosce alle coppie gli stessi diritti degli sposati ma non permette le adozioni.

“Relativismo culturale” Secondo un sondaggio pubblicato sulla Stampa gli italiani sono sempre più tolleranti su temi etici come fecondazione artificiale, omosessualità e aborto.

…PASSANDO PER PARIGI
L’italiano Vincenzo Nibali entra nella storia del ciclismo e vince un Tour de France dominato fin dall’inizio. 16 anni dopo Marco Pantani il Tricolore torna a sventolare sugli Champs-Élysées (Gazzetta). Lui si commuove e promette altre vittorie. Il padre: “Da piccolo volova smettere, con uno schiaffone gli ho fatto cambiare idea”.
Per la prima volta dal 1984 sul podio anche due francesi (Wsj).
La metafora no Esauriti i paragoni con la Costa Concordia, nei commenti dei giornali adesso è Nibali l’esempio per il paese che deve tornare a pedalare con umiltà e vincere.

MONDO REALE

La Costa Concordia è arrivata ieri nel porto di Genova. Ad attenderla una folla di giornalisti, curiosi e Matteo Renzi. “Non è una passerella – ha detto il premier – nessuno di noi può dimenticare quello che è successo. E’ un nuovo inizio” (Corriere).
Civile Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli si sfoga: “Infamie sul mio conto, c’era chi sperava che il recupero finisse male”.
Quanto Serviranno due anni per demolirla tutta.
Chi C’è ancora un disperso da cercare, il cameriere indiano Russel Rebello.
Il tweet Maurizio Crosetti, @m_crosetti: “Un paese che aspetta l’arrivo di un relitto è un relitto”

SPORT
Formula 1 Impresa di Alonso che con la Ferrari arriva secondo al Gran Premio di Ungheria in una gara finalmente divertente (Gazzetta).

CALCIO
IL CASO TAVECCHIO
Prime crepe sul fronte che sostiene Tavecchio alla presidenza della Figc dopo la frase razzista sui calciatori africani che prima mangiavano le banane e oggi giocano nelle giovanili delle squadre di serie A: la Fiorentina non è più disposta a votarlo, e cresce il numero di persone che chiede che non si candidi (Gazzetta).

Quand’è il derby? Oggi (su Sky dalle 18.45) il sorteggio del calendario di serie A. Non ci sono teste di serie.

OGGI
Al Senato prosegue il voto sulle riforme;
L’stat diffonde i dati sulla fiducia delle imprese di luglio;
Il ministro Mogherini a Belgrado e Podgorica;

 

Prime:

Corriere: L’ingorgo estivo delle tasse

Repubblica: Riforme, si tratta su immunità e referendum

La Stampa: La svolta di Renzi. Accelerazione sulle unioni civili

Il Sole 24 Ore: La nuova mappa delle pensioni

Il Messaggero: Renzi-Berlusconi, nuovo vertice

Il Fatto Quotidiano: L’hamburger ci divorerà

Il Giornale: Tutti i guai di Renzi

L’Unità: Riforme, trattativa armata

Ft.com: Images show Russian attacks, says US

rassegna stampa domenica 27 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

IL RE DI FRANCIA Vincenzo Nibali arriva quarto nella penultima tappa (cronometro Bergerac-Perigueux) e vince il Tour de France. Oggi passerella a Parigi. Diciotto anni dopo Marco Pantani un italiano in trionfo sugli Champs-Élysées (La Stampa).
*Campioni di mare e di monti, il ritratto di Nibali su Il Foglio;
*Da Bottecchia a Pantani tutti i successi italiani al Tour (La Stampa);
*Domande e risposte: ecco perché Nibali è credibile (La Stampa).

E i francesci che si incazzano I “padroni di casa” festeggiano comunque la presenza di due francesi sul podio (Le Monde). Ma Le Figaro lancia un sondaggio un tra i suoi lettori: pensate che il Tour sia stato libero da episodi di doping? L’88% risponde “no”.
*Si può (quasi) riprendere la normale attività (Le Monde).

Visti da Berlino Il settimanale tedesco Der Spiegel corre il suo personale Tour de France. Un viaggio nelle città toccate dalla gara per parlare con la gente e capire quali sono le reali condizioni della Francia descritta come “il nuovo malato dell’Europa”.   
 

GAZA, TREGUA FINITA La tregua tra Israele e Hamas è finita. Il governo israeliano aveva accettato la proposta dell’Onu di prolungarla fino alla mezzanotte di oggi, ma Hamas ha continuato a lanciare razzi. Così anche l’esercito israeliano ha ripreso i combattimenti (Wall Street Journal, Reuters). Nella notte un soldato israeliano è stato ucciso da un colpo di mortaio sparato dalla Striscia (Repubblica). È il 43° dall’inizio del conflitto mentre le vittime palestinesi sono più di 1.000. 
*A Gaza la generazione Facebook di Israele combatte bene (Haaretz); 

Delusione americana Secondo Haaretz le ultime mosse di Kerry sollevano più di un dubbio sulla reale percezione che il Segretario di Stato Usa ha di ciò che sta accadendo in Israele. 

FRONTE LIBICO Intanto gli Usa hanno evacuato la loro ambasciata a Tripoli dopo l’intensificarsi degli scontri tra milizie rivali (Reuters). E anche gli italiani stanno lasciando la Libia (La Stampa).
 

CHE SETTIMANA! Il conflitto in Medio Oriente che prosegue mentre la comunità internazionale osserva impotente. L’Europa che colpisce lo zar Putin con nuove sanzioni. In Italia il governo deve fare i conti con la dura realtà certificata dal Fmi: nel 2014 cresceremo appena dello 0,3%. Ma la vera battaglia politica si sta giocando sulla riforma del Senato che, tra ostruzionismo e marce al Quirinale, tweet e controtweet, prosegue lentamente il suo iter a Palazzo Madama. Novità nel mercato dell’offerta televisiva con Rupert Murdoch che dà vita alla più grande pay tv europea e il dg Gubitosi che annuncia la “rivoluzione” dei Tg Rai. Sul fronte tech a fare notizia sono gli ottimi risultati di Facebook e Apple (grazie alle vendite dell’iPhone) mentre delude Amazon.  La stella di Mr. Bezos non brilla più?

BACK TO ITALY Il ministro Boschi, intervistata da Repubblica, apre a una possibile trattativa sulla riforma del Senato. Ma avverte: “Prima vanno ritirati gli emendamenti-ricatto”. 

Al voto! Al voto! L’impressione, però, è che i partiti si stiano già preparando alla campagna elettorale. Alfano e Ncd rispolverano l’antica battaglia sull’articolo 18 (Il Tempo). Mentre Renzi starebbe lavorando ad una “svolta economica” che potrebbe servirgli in vista di elezioni anticipate (La Stampa). Anche se al Tg5 ribadisce: “Compito del politico non è andare alle elezioni ma cambiare l’Italia” (TgCom24).  

MONDO REALE
La Concordia ha cominciato le operazioni per entrare nel porto di Genova. L’attracco è previsto alle 16 ma il vento sta rallentando la manovra (la diretta dalla web car de La Stampa). Nel pomeriggio è atteso il premier Renzi.
*”Toccherà a mio marito demolire la cabina della nostra luna di miele” (La Stampa). 

Il Papa a Caserta Oltre 200mila fedeli per la visita del Pontefice che ha definito ciò che sta accadendo nella Terra dei Fuochi un “terribile sfregio” (Repubblica).

Alitalia Mentre prosegue lo scontro governo-sindacati, Poste sarebbe pronta a versare 70 milioni di euro nelle casse della compagnia (La Stampa). 

ORIZZONTE Dopo aver immesso miliardi nel sistema finanziario ora i banchieri centrali si interrogano: perché ne sono finiti così pochi nelle buste paga dei lavoratori? (Reuters). Intanto il Brasile, a rischio stagflazione, sta per immettere 20 miliardi nel sistema bancario (Financial Times).
*Il mondo ha ancora bisogno di una Banca Mondiale? (Bloomberg).

LA GUERRA DI PUTIN La Russia attacca duramente le nuove sanzioni varate dall’Unione europea: “Mettono a rischio la cooperazione internazionale in tema di sicurezza. Siamo sicuri che saranno accolte con entusiasmo dai terroristi” (Reuters). Intanto gli Usa hanno annunciato che stanno lavorando per fornire a Kiev l’ubicazione delle postazioni di missili controllate dai separatisti russi così che l’esercito ucraino possa distruggerle (New York Times).
*Viaggio dietro le quinte della corte di Putin (Newsweek);
*Nessuno vuole che la Russia ospiti la Coppa del Mondo nel 2018 (The Wire).

IL CASO TAVECCHIO Il candidato alla presidenza della Figc sotto attacco per una frase sui giocatori stranieri (“Prima mangiavano le banane, qui sono titolari”). Pd e Sel chiedono che faccia un passo indietro. I presidenti duella Lega di A e B lo difendono (Repubblica).
*La frase incriminata (video via Corriere);
*L’ironia su Twitter (Repubblica);
*Neppure questo nostro calcio si merita Tavecchio presidente (Corriere);
*Qualcuno fermi il Tavecchio che avanza (La Stampa).

WEEKENDER
*Zuckerberg non vuole “monetizzare” i messaggi di testo. Ecco cosa si perde (Bloomberg);
*Lavoro da McDonald’s da 10 anni e guadagno ancora 7 dollari e 35 l’ora (Quartz); 
*Anthony Bourdain parla di viaggi, cibo e guerra (Blogsofwar);
*Da dove nasce la prenotazione dei ristoranti (The Atlantic);
*È iniziata la battaglia della musica in streaming, solo in pochi sopravviveranno (Quartz);
*100 anni fa la Prima Guerra Mondiale, il reportage multimediale sul conflitto (La Stampa).

OGGI
Il premier Renzi a Genova per l’arrivo della Concordia
Gran Premio di F1 d’Ungheria

 

Prime:

Corriere: Israele, un altro giorno di tregua 

Repubblica: Boschi all’attacco: “Basta ricatti sul nuovo Senato”

La Stampa: Hamas rompre la tregua. Ancora missili su Israele

Il Sole 24 Ore: Dirigenti Pa in pensione “d’ufficio” a 62 anni

Il Messaggero: Alitalia, sfida governo-sindacati 

Il Fatto Quotidiano: Napolitano era contro la riforma: “Superpremier senza controlli”

Libero: Governo in alto mare

Il Giornale: Un immigrato ci costa il doppio di un poliziotto

L’Unità: I mille morti di Gaza

Ft: Rockets fired after Israel approved ceasefire

rassegna stampa sabato 26 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

È TREGUA
Dalle 8.00 (le 7.00 in Italia) è scattata una tregua umanitaria di 12 ore negli scontri in Medio Oriente. Israele non ha accettato, per ora, l’offerta di una tregua da una settimana, voluta da John Kerry, ma il Segretario di stato americano ha detto che formalmente la proposta non è stata ancora avanzata.

Sul campo L’obiettivo del governo Netanyahu è completare l’operazione distruggendo la rete di tunnel. Le ostilità sono continuate ieri con l’azione militare su Gaza, i razzi sulle città israeliane, e scontri anche in Cisgiordania (ANSA).

Oggi I diplomatici di Stati Uniti, Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Turchia e Qatar si incontrano a Parigi per proseguire il tentativo di dialogo (Guardian).

TI SANZIONO 
L’Unione Europea ha trovato una linea sulle sanzioni contro la Russia: effetto immediato sull’accesso al mercato dei capitali, delle armi e della tecnologia, ma solo sui contratti futuri. E non si tocca il gas (Reuters). Nelle stesse ore Mosca ha messo sotto inchiesta McDonald’s: il chicken burger non supererebbe – proprio ora! – gli standard sanitari russi. Un partito chiede lo stop a Coca Cola e Pepsi (Ft).

Una settimana fa L’Associated Press ripercorre le ore del lancio che ha abbattuto il volo MH17. La Casa Bianca definisce la Russia “culpable”, ovvero colpevole (Wsj).

Controintuitivo Sbaglia chi pensa che dopo l’incidente la presenza militare russa in Ucraina sia diminuita, scrive il Nyt.

 

SI DICE NOIA
Beppe Grillo evoca il colpo di stato sulla riforma della Costituzione, Matteo Renzi lo sbeffeggia: “È un colpo di sole”.
Il centrodestra fa le prove di unione: Silvio Berlusconi scrive una lettera ai partiti dell’area. Il testo, pubblicato dal Giornale, richiama l’esigenza di una “vera condivisione di obiettivi”. Ma la questione – dice Berlusconi – non è la leadership e non c’è traccia della parola “primarie”. Oggi Alfano lancia la “Costituente Popolare”, ma nel Nuovo Centrodestra c’è gran confusione, scrive l’Huffington Post.

È sabato Dopo minacce e abuso di figure retoriche, oggi al Senato non si vota. Per le riforme si può aspettare lunedì (Senato.it).

ORIZZONTE
L’economia della Gran Bretagna cresce nel secondo trimestre dell’anno, tornando ai livelli precedenti alla crisi. A fine anno il Pil potrebbe toccare una crescita del 3% (Bbc).

Mosca La Banca centrale ha alzato a sorpresa il tasso di interesse, citando le tensioni ucraine (Euronews).
 

ALITALIA, L’ENNESIMO FRENO

L’assemblea ha approvato un aumento di capitale fino a 250 milioni di euro, ma non si è toccato l’ingresso di Etihad. “Manca la modalità dell’ingresso di Poste Italiane, già azionista con il 19,5%, e manca l’intesa tra i sindacati”, scrive il Corriere. Poste “offre” 60-70 milioni in una newco intermedia. Renzi avverte le organizzazioni: bisogna scegliere tra mille e 15 mila esuberi.

 

Competitivi? Il Senato ha approvato il decreto con le misure per le imprese, che ora passa alla Camera. Le novità: dalle bollette energetiche ai pagamenti del pubblico (Sole 24 Ore).

MONDO REALE
Scommettiamo? A Roma si indaga sui vertici di Stanleybet, scrive Repubblica.

Mondo papale Francesco si è presentato ieri alla mensa, con i lavoratori del Vaticano (Il Messaggero).

 

STATI UNITI
Obama e l’impeachment Un assistente del presidente americano ha detto che tecnicamente è possibile che Obama sia oggetto di un impeachment, dopo la decisione dello speaker repubblicano della Camera, John Boehner, sulle misure per l’assicurazione sanitaria. Ma il portavoce di Boehner ha definito le parole un “fundraiser per i democratici” (Usa Today).

Il confine Sud Obama ha chiesto ieri ai presidenti di Guatemala, Honduras e El Salvador di assumersi una “responsabilità condivisa” per rallentare il flusso di bambini immigrati (Nyt).

Iraq Il Califfato avverte le donne: indossino il velo o saranno punite (Guardian). Isis mostra qualche segno di fatica? (Slate).

Algeria È stata trovata la scatola nera dell’aereo caduto giovedì. La causa principale è il maltempo (Ap).

Ebola Il virus si è manifestato nel quarto paese in Africa (Ap).

MEDIA
Rupert fa ordine BSky ha acquistato Fox, Sky Italia e Germania: nasce la più grande pay tv europea (La Stampa).

 

CALCIO
Occhio al Lucento!
Una squadra che gioca in Eccellenza batte 3 a 2 la Juventus di Massimiliano Allegri (Gazzetta).

A prima vista Il possibile futuro presidente della Figc debutta con una battuta razzista. Poi ritratta (La Stampa).

Ciclismo Nibali rishica la caduta, ma ora va verso la vittoria nel Tour (Gazzetta).

WEEKENDER
*L’era dei dati e della morte della politica, scrive il tecnoscettico Evgeny Morozov (Guardian).
*Come superare l’arte del procrastinare? Maria Konnikova sul New Yorker.
*La penna è morta! È stata uccisa dal dito (Nyt).
*Perché le ragazze urlano ai concerti delle band? (Washington Post).
*Il faticoso percorso di Bloomberg per diventare “non solo” il terminal di Borsa (Columbia Journalism Review).
*Il “potere pervasivo” di Rupert Murdoch, un estratto dal nuovo libro di Nick Davies (Guardian).

OGGI
Roma, assemblea nazionale Ncd;
Caserta, visita di Papa Francesco.
 

 

Prime:

Corriere: “Sì di Israele a 12 ore di tregua”

Repubblica: Renzi ai sindacati: “Sì a Alitalia-Etihad o 15mila a casa”

La Stampa: Scontro tra sindacati, Alitalia torna in bilico

Il Sole 24 Ore: Fisco, incentivi, credito e Borsa: ecco le novità per le imprese

Il Messaggero: Caos Alitalia, intesa a rischio

Il Fatto Quotidiano: Renzi: “Premier onnipotente stravolge la costituzione”

LIbero: Contraerea dei sindacati. Alitalia verso lo schianto

Il Giornale: La lettera di Berlusconi per riunire il centrodestra

L’Unità: Grillo, un golpe al giorno

Ft: US scrambles for Gaza ceasefire

Rassegna stampa venerdì 25 luglio 2014

da http://www.goodmorningitalia.it

 

ECONOMIA LENTA La ripresa italiana resta un miraggio. Il Fmi rivede al ribasso le stime di crescita del nostro Pil che, nel 2014, farà segnare un +0,3%. Nel frattempo a luglio calano la fiducia dei consumatori (104,6 contro 105,6 di giugno) e le vendite al dettaglio (-0,7%).
*Il paradigma del tassinaro (Il Foglio).

Renzi frena Il premier, intervistato da Alain Friedman per La7 e Corriere della Sera, ammette che sarà molto difficile rispettare la stima di +0,8% inserita nel Def. E spiega che le statistiche “inizieranno a migliorare solo nel 2015”.

SENATO VELOCE Dopo giorni di polemiche con  le riforme costituzionali impantanate a Palazzo Madama la maggioranza decide di sbloccare la situazione e impone la “tagliola“. Il testo verrà approvato entro l’8 agosto (Repubblica). Insorgono le minoranze: Sel, M5S e Lega lasciano l’Aula e marciano verso il Quirinale dove vengono ricevuti dal Segretario generale Donato Marra.
*Il senso politico della sfida di Grasso a Renzi (Il Foglio). 

Renzi accelera Sempre parlando con Friedman il premier rilancia: “Non mollo. Piaccia o non piaccia le riforme le faremo”. E il ministro Boschi twitta: “L’ultima parola sulle riforme sarà dei cittadini: referendum comunque! #noalibi”.

Non finisce qui In realtà lo scontro tra maggioranza è opposizione è solo all’inizio. I rischi per il governo sono ora legati al voto segreto su alcuni emendamenti che, se approvati, potrebbero stravolgere il testo.

Cosa c’è dietro Per il leghista Roberto Calderoli, intervistato da Repubblica, il braccio di ferro nasconde la ricerca di “pretesti per votare”. Ma se si andasse alle urne domani con quale sistema si voterebbe? (Il Post).  

Il Paese reale L’ufficio di presidenza della Camera taglia gli stipendi dei dipendenti di Montecitorio che insorgono. Boldrini: “Protesta che rattrista. Fuori di qui c’è chi non ha neanche la cassa integrazione” (La Stampa).
 

 

GAZA Una scuola dell’Unrwa, l’organizzazione delle Nazioni Unite che si occupa dei rifugiati, è stata colpita nel nord della Striscia. Il bilancio provvisorio è di 17 persone e 200 feriti. Secondo Hamas, a provocare l’esplosione, sarebbe stato un razzo israeliano. Ma per Israele la dinamica non è ancora chiara (New York Times). Tre giorni fa l’Unrwa aveva denunciato il ritrovamento di alcuni razzi nascosti in una delle sue scuole a Gaza.

Sale la tensione La notizia della scuola colpita ha scatenato violente proteste in Cisgiordania (Washington Post) al confine con Israele, due palestinesi sono morti (Haaretz). Nel frattempo il segretario di Stato americano Kerry ha avanzato una nuova proposta di tregua (Haaretz). 
*Teheran allunga la sua ala su Gaza (Il Foglio).

L’esperimento Un gruppo di giovani insegnanti americani che lavorano a Ramallah, in Palestina, ha utilizzato popolari siti di incontri online per dialogare con  utenti israeliani. Ecco le loro conversazioni (Il Post).

UCRAINA Ancora scambi di accuse tra Stati Uniti e Russia. Secondo Washington ci sono prove evidenti che Mosca fornisca armi ai ribelli filorussi (Financial Times). Nel frattempo, dopo la fuoriuscita di due partiti dalla maggioranza, il premier ucraino Iatseniuk ha presentato le dimissioni. La decisione avvia l’iter delle elezioni anticipate (La Stampa).

Panico a Mosca? Mentre la crisi politica sembra lontana da una soluzione è soprattutto la situazione economica a preoccupare il governo russo. Oggi si riunisce la Banca centrale russa che potrebbe assumere importanti decisioni sui tassi d’interesse. Moody’s e Fitch potrebbero rivedere il rating del debito sovrano mentre l’Ue si prepara, senza fretta, a nuove sanzioni (Sole 24 Ore; Il Foglio).
*Putin ingaggia l’assaggiatore privato (Huffington Post).

Iraq Il Parlamento ha eletto il nuovo presidente in sostituzione di Talabani: si tratta del curdo Fuad Massum (Ansa).
 

Tragedia in Mali Un aereo della compagnia Air Algerie, in volo dal Burkina Faso ad Algeri, è precipitato nel Nord del Mali. A bordo 116 persone di cui 51 francesi. Non si esclude alcuna causa (Repubblica).
*Avete paura e state evitando i viaggi in aereo? Lasciate che siano le statistiche a guidarvi (The Guardian). 

MONDO REALE
Meriam in Italia
La donna cristiana, condannata a morte per apostasia in Sudan, è arrivata ieri a Roma dove è stata accolta dal premier Renzi e ha incontrato Papa Francesco (Corriere).

Tornano i No Tav Nella notte un gruppo di attivisti ha bloccato l’autostrada del Frejus (La Stampa).
 

ALITALIA Oggi l’assemblea della società, previsto un aumento di capitale tra i 200 e i 250 milioni di euro (Repubblica).

Fiat-Peugeot Il Financial Times lancia l’ipotesi di una fusione tra i due gruppi che però smentiscono (Repubblica). Ecco cosa potrebbe accadere (Sole 24 Ore).

La Cina è vicina La Cassa depositi e prestiti sta trattando per vendere a State Grid Corporation of China, prima utility pubblica al mondo, il 35% della Cdp Reti, la holding che controlla Snam e Terna (Formiche). Padoan assicura: “Avanti con le privatizzazioni” (La Stampa).

AMAZON DELUDE Il gruppo ha fatto registratore nel secondo trimestre una perdita doppia rispetto alle previsioni degli analisti (New York Times; Reuters). La guerra dei prezzi con Google comincia a fare male (Quartz).

 

CICLISMO
Ancora Nibali Il siciliano vince sui Pirenei (Corriere) ed è sempre più padrone del Tour de France. A tre tappe dalla fine il distacco dal secondo in classifica supera i 7 minuti. E il premier Matteo Renzi twitta: “Mamma mia, Nibali #chapeau”

OGGI
Il premier Renzi incontra a Palazzo Chigi Sergio Marchionne e John Elkann
Al Senato cerimonia del ventaglio con il presidente Grasso
Assemble di Alitalia
A Teheran si celebra la Giornata di Gerusalemme
 

 

Prime:

Corriere: Tempi tagliati, opposizioni in rivolta

Repubblica: Riforme, è battaglia. Le opposizioni marciano sul Colle 

La Stampa: Opposizioni, protesta al Colle

Il Sole 24 Ore: Taglia-vincoli per le imprese

Il Messaggero: Bagarre riforme, assedio al Colle

Il Fatto Quotidiano: La Rivolta

LIbero: L’Italia è un campo profughi

Il Giornale: Politici in piazza. A casa mai?

L’Unità: Stretta sul Senato. È caos 

Ft.com: US says Russia fired artillery at Ukraine