rassegna stampa lunedì 12 maggio 2014

L’UCRAINA A METÀ
I separatisti filo-russi reclamano la vittoria nei referendum delle regioni orientali. A Donetsk avrebbe votato a favore dell’auto-legittimazione l’89% dei partecipanti (Bbc). Stati Uniti e Europa hanno già chiarito che non riconosceranno l’esito del voto.

E ora? I ribelli pensano davvero di dividere l’Ucraina in due parti (Reuters).

Qua Bruxelles I ministri degli esteri d’Europa si riuniscono oggi per decidere le nuove sanzioni. Ma ormai pare tardi.

I conti Mosca potrebbe pubblicare mercoledì il dato sul Pil e sull’export nel primo trimestre. Il gas non ha subito flessioni, secondo Bloomberg. Kissinger: Putin non voleva arrivare a questo punto (Cnn). Che farà ora? (Washington Post). Intanto gioca a hockey (Time).

EUROPEE, -14
Il 3% non è tabù (in campagna elettorale) 
Il candidato del Ppe alla presidenza della Commissione, Jean-Claude Juncker, intervistato dal Corriere, apre su una possibile deroga per rientrare entro i limiti del deficit. “A priori non vedo alcuna ragione”, dice, ma dopo le elezioni si potrà aprire “un dibattito”.

La versione di Angela Ci vorranno “alcune settimane” per le nomine della Commissione, ha detto la cancelliera. Merkel frena così sull’automatismo che porterebbe dritti alla scelta tra Juncker e Schulz (La Stampa).

Comment is free In Grecia e Spagna non c’è gran dibattito sull’uscita dall’Euro. In Italia i filo-Euro si devono far sentire e affrontare il tema, altrimenti prevarranno gli euroscettici, dice Wolfgang Münchau. David Cameron ha promesso ieri un referendum sull’Europa, ma prima vuole la rielezione (Guardian).

THE OPEN INTERNET
La Federal Communications Commission degli Stati Uniti dovrebbe pubblicare giovedì la bozza dei nuovi regolamenti. Il professore che ha coniato il termine “Net Neutrality” ha un’idea: trattare Internet come un servizio pubblico, per il bene di tutti (Nyt).

MONDO REALE 
Un commissario all’Expo L’Autorità nazionale sulla corruzione potrebbe avere un luogo di primo piano nella gestione dell’Expo di Milano dopo le ultime inchieste giudiziarie (ANSA). Raffaele Cantone, intervistato dal Mattino, dice: “L’unica cosa da non fare è cancellare Expo. Sarebbe la più grande sconfitta per la democrazia”.

Secondo il Corriere l’uomo per far ripartire i lavori sarà invece Mauro Rettighieri, fino a due mesi fa direttore generale della Tav Torino-Lione. Il Fatto scrive di una pista d’indagine che porta ad Antigua, dove sarebbero tenuti i fondi. Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, a Repubblica: non mi dimetto e Cl non c’entra niente. I verbali: Greganti e le coop rosse (Repubblica).

Caso Scajola È stata arrestata ieri all’aeroporto di Nizza, al ritorno da Dubai, la moglie di Amedeo Matacena, Chiara Rizzo (Corriere). La Dia ha sequestrato l’archivio dell’ex ministro, decine di faldoni con documenti riservati “su politici e favori”, scrive il Corriere.

Amici del fisco “I governi promettono semplificazioni, ma va sempre peggio”, scrive in prima La Stampa, che dedica l’apertura alle “cento nuove norme” l’anno.

ORIZZONTE
L’Europa cresce? 
È la settimana del dato sul Pil europeo del primo trimestre, in crescita dello 0,3% secondo Bloomberg, e del dato sul Pil italiano. La Banca d’Inghilterra pubblica mercoledì il dato sull’inflazione e nella conferenza stampa il governatore Mark Carney potrebbe esprimersi sul tasso d’interesse. In America parla Janet Yellen.

Tu chiamala, se vuoi, deflazione Il 74% degli investitori globali dà ormai per certa una diminuzione generale del livello dei prezzi in Europa (Bloomberg).

La Cina rallenta Il presidente Xi Jinping conferma: il Paese si deve abituare al “new normal” di una crescita più moderata (Bloomberg).
Qua Giappone L’economia giapponese ha registrato esportazioni deboli e una crescita dell’import nel 2013: il surplus è il più basso dal 1985 (Bloomberg).

Aziende di Stato In settimana il Consiglio dei ministri (mercoledì o venerdì) dovrebbe affrontare la privatizzazione delle Poste e dell’Enav. Il Giornale scrive che il Governo prepara lo scudo (“il condono fiscale”) per far rientrare i capitali. Oggi si aspetta anche una svolta su Alitalia, mentre alla Camera ritorna, per il voto definitivo, il decreto lavoro.

Vendite di Stato Repubblica scrive che il Ministero dell’Economia vuole cedere il 10% di Eni (capitalizzazione 68,7 miliardi) e Enel (39,4) per ridurre il debito pubblico.

Trimestrale Oggi arrivano i risultati di Telecom Italia, Unicredit e Mps, giovedì Intesa Sanpaolo.

ASSAD HA VINTO? L’Iran considera finita la guerra in Siria e celebra la vittoria di Damasco, secondo fonti qualificate iraniane interpellate dal Guardian. A Vienna si inizia oggi a scrivere una bozza per l’accordo nucleare, dice un negoziatore (Tehran Times).

India È iniziato oggi l’ultimo giorno del voto, e nessuno sa ancora come andranno a finire le elezioni (Quartz). I risultati sono attesi per venerdì (Bbc).

Stati Uniti Marco Rubio ha detto ieri di essere pronto a correre per la presidenza nel 2016 (Abc).

Venezuela Il governo Maduro ha liberato la gran parte dei giovani arrestati dopo le proteste delle scorse settimane (Reuters).

Afghanistan Abdullah Abdullah ha annunciato ieri di aver ottenuto l’appoggio del terzo arrivato in vista del ballottaggio (Nyt).

Nigeria Cresce la pressione internazionale sul presidente Jonathan per il caso delle ragazze rapite (Wsj).

MEDIA
Small is the new big? Il 2014 festeggia il ritorno di grandi fusioni e acquisizioni, ma dopo il fallimento dell’accordo Publicis-Omnicom le agenzie di comunicazione tornano a “pensare piccolo”, secondo Reuters.

Non te lo dico! Un ex funzionario del governo americano elenca le domande più comuni dei giornalisti a cui non può rispondere (Il Post).

TECH
Gmail Google sta studiando alcune nuove funzioni per il sistema di posta elettronica (Geek).

Apple Cupertino ha pagato in Italia solo 8 milioni di euro nel 2013 (La Stampa).

Samsung Il presidente del gruppo è stabile dopo un attacco cardiaco (Bloomberg). Il figlio Jay Lee è pronto a succedergli.

Airbnb Non solo case: il gruppo, valutato 10 miliardi di dollari, pensa a vendere anche biglietti e viaggi (Ft).

CALCIO
Il Manchester City ha vinto la Premier League battendo 2-0 il West Ham. Il Liverpool vince ma ormai è stato beffato (Guardian).
In Spagna è tutto rinviato all’ultima giornata: deciderà la sfida Barcellona-Atletico Madrid di sabato prossimo, mentre il Real è fuori dai giochi (Repubblica).
In serie A Fiorentina e Inter centrano l’Europa League. Per l’ultimo posto europeo è sfida tra Torino, Parma, Milan e Verona. Retrocedono Catania, Livorno e Bologna. La Juventus vince contro la Roma e arriva a quota 99, ma Conte potrebbe scegliere di andarsene (Corriere).
F1 In Spagna vince ancora Hamilton (Mercedes), Alonso è solo sesto.

OGGI
Matteo Renzi ospite di Quinta colonna (Rete4);
Camera, dl ospedali psichiatrici e dl lavoro;
Consob, relazione annuale 2013;
Unicredit, conferenza stampa del Ceo Federico Ghizzoni sui risultati del primo trimestre;
Roma, presentazione del libro di Padoan e Canonica “La diversità come ricchezza“;
Rai, presentazione palinsesto Brasile 2014.

Prime:

Corriere: Le carte segrete di Scajola

Repubblica: Un pm per l’Expo. Così la “cupola” pilotava le authority

La Stampa: Cento nuove norme l’anno, il fisco soffoca le imprese

Sole 24 Ore: Giustizia telematica avanti piano

Il Messaggero: Appalti Expo, la stretta di Renzi

Il Giornale: Ipotesi condono fiscale

Il Fatto Quotidiano: Stato di ebbrezza

L’Unità: Expo, Renzi schiera Cantone

Ft: Ex-Barclays chief face grilling by fraud office

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...