RAssegna stampa domenica 13 aprile 2014

da http://www.goodmorningitalia.it/

 

L’uomo? È un animale politico e sociale che, secondo Jonathan Gottschall, si distingue da tutti gli altri raccontando. “The Storytelling Animal” è il libro, tradotto come “L’istinto di narrare: come le storie ci hanno resi umani”, uscito nelle librerie italiane da una decina di giorni. Due settimane fa il Sole 24 Ore gli ha dedicato la copertina del domenicale. Gottschall cerca di spiegare il bisogno della mente di creare narrazioni per crescere. Una necessità primordiale che nei più piccoli è equiparabile all’inclinazione ad alzarsi su due piedi. Ma che è percepita anche da chi ha già imparato a camminare da un po’. “Tutti – dice il saggista – dai bravi maestri agli uomini di affari sono consapevoli della potenza del racconto” (Pbs).

Psicologia spicciola? I sogni, i testi religiosi, passando per le canzoni, i videogiochi, le teorie cospirative e le serie tv stile Mad Men (che ricomincia proprio oggi): ecco dieci modalità con cui le storie dominano le nostre vite (Huffington Post).

Mondo irreale Si comincia da bambini con il gioco dei “come se”. Poi si cresce, ma non si smette. Passiamo diverse ore al giorno, decenni della nostra vita, nel mondo della fantasia. Tanto che, secondo Gottschall, il “mondo che non c’è” è il nostro habitat speciale, la nostra nicchia evolutiva (Nyt).

MONDO REALE
I “BLUE BLOC” A ROMA Venti minuti di guerriglia nel centro urbano della capitale durante il corteo per il diritto alla casa e contro l’austerità e il Jobs Act del governo Renzi. Sette fermati, 35 feriti (di cui 15 manifestanti in ospedale), un 47enne a causa dell’esplosione del petardo ha perso le cinque dita di una mano (FattoQuotidiano). Tra le strade romane hanno sfilato in 15 mila, in circa 300 hanno partecipato alle violenze. La video-cronaca di un sabato pomeriggio romano tra lacrimogeni, uova e arance (La Stampa).

Parigi anti-austerity 25 mila persone, secondo fonti della polizia, 100 mila, secondo gli organizzatori della sinistra radicale, sono scese in piazza per protestare contro il nuovo governo del presidente Hollande e le politiche di austerità. A fianco a loro anche il candidato al Parlamento Europeo, Alexis Tsipras (Le Monde).

Atene, remember? Quattro anni di austerity made in Grecia in 40 foto (Vice).

Lettura “Gli errori ‘condivisi’ della politica del rigore” è il titolo del commento di Paul Krugman pubblicato dal Sole 24 Ore in prima pagina. L’economista premio Nobel nel 2008 prova a spiegare i motivi per cui in Europa e in America il deficit sia considerato più importante della disoccupazione che cresce. “Perché – spiega Krugman – si continuano ad ascoltare le opinioni di eleganti finanzieri o i consigli dei banchieri”. La soluzione? “Ignorare quelle persone presunte responsabili (..) ma nessun governo ha avuto il coraggio intellettuale e morale di farlo”, conclude.

DELL’UTRI “CATTURATO” IN LIBANO L’ex senatore del Pdl Marcello Dell’Utri è stato fermato in un albergo di lusso (da 12 mila euro a notte) a Beirut. A tradirlo, scrive La Stampa, sarebbe stata la carta di credito mentre per il Corriere fondamentale è stata una telefonata al figlio. Aveva con sé anche una valigetta piena di contanti (Ansa).

Mi manda Berlusconi” L’ex senatore sarebbe in Libano per assicurare il sostegno finanziario alla campagna elettorale di Amin Gemayel, figlio del fondatore delle Falangi libanesi. Una richiesta che sarebbe arrivata ad Arcore dal presidente Putin (Repubblica)

Agenda Il governo italiano ha avviato le procedure per l’estradizione. Domani in Libano ci sarà l’udienza di convalida del fermo. Mentre martedì è attesa la sentenza della Cassazione che potrebbe decidere di condannare Dell’Utri a sette anni di carcere.

Quando torna? Non c’è risposta sui tempi del rimpatrio anche perché il reato di associazione mafiosa esiste solo nel nostro ordinamento, scrive Liana Milella su Repubblica, e proprio per questo si prefigura una battaglia legale sull’estradizione.

Archivio “Cosa Nostra e i rapporti segreti: nel mirino Previti e Dell’Utri”, l’inchiesta di Giuseppe D’Avanzo (Repubblica).

VERSO EXPO 2015 Infiltrazioni criminali e ritardi della politica: l’inchiesta di Fabrizio Gatti in copertina su l’Espresso presenta il diario della task force che per salvare l’evento deve “sacrificare” i controlli antimafia.

SCAMBIO DI EMBRIONI Una madre ha in grembo due gemelli, ma sono di altri due genitori (La Stampa).

CHE SETTIMANA! La “fuga” e il fermo di Marcello Dell’Utri. Il primo “sì” all’affidamento ai servizi sociali per l’ex premier Silvio Berlusconi. Renzi che corre e presenta il Def. L’inizio della campagna elettorale del Pd in vista Europee. La sentenza sulla fecondazione eterologa. La trattativa tra Ethiad e Alitalia. Il “buco” sulle password. L’Ucraina alle prese con le minacce di chiusura del gas da parte della Russia e con le spinte secessioniste nell’Est del Paese.

UCRAINA, LA GUERRA DELL’EST Il ministro dell’Interno di Kiev ha annunciato che le “unità di sicurezza” ucraine hanno cominciato un’operazione contro i filo-russi nella parte orientale del Paese. Spari tra esercito e separatisti (Bbc, Ansa). Ieri gli uomini pro-Mosca hanno occupato un comando di polizia a Sloviansk, non lontano da Donetsk (Wikipedia).
Too late? Sloviansk è la quinta città con edifici governativi occupati dai filo-russi nell’ultima settimana. “L’Est del Paese sta cadendo”, racconta il corrispondente della Nbc Ayman Mohyeldin (Facebook).
La guerra del gas in numeri 586 dollari è il prezzo per mille metri cubi di gas dopo l’ultimo aumento deciso da Gazprom. Mentre 2,2 miliardi di dollari sono gli arretrati di Kiev nei confronti di Mosca per il 2013 e l’inizio del 2014.
Agenda Il 22 aprile nuovo vertice nella capitale ucraina. Parteciperà anche il vice-presidente degli Stati Uniti Joe Biden (Wsj).

SIRIA Scambi di accuse tra regime e ribelli su nuovi attacchi con armi chimiche. A seconda delle fonti vi sarebbero tra i due e i sette morti e sarebbero state utilizzate sostanze al cloro (Nyt).
Archivio Se la Siria non scalda più i cuori (La Stampa)

AFRICA La Guinea Bissau al voto per la prima volta dopo il colpo di Stato del 2012: si elegge il nuovo presidente (Aljazeera).

AMERICHE Brucia la città cilena di Valparaiso, a circa 80 km dalla capitale Santiago. L’incendio ha già distrutto 500 case e ucciso due persone (Cnn).

ORIZZONTE EUROZONA Sarebbe imminente, secondo il Financial Times, l’intervento della Banca centrale europea per cominciare una politica monetaria “non convenzionale” e scongiurare così il pericolo deflazione (Ft). “C’è bisogno di stimoli monetari” ha detto il presidente Mario Draghi alla riunione primaverile del Fondo monetario internazionale ieri a Washington. Presente anche il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan: per l’Italia, l’obiettivo di un bilancio quasi in equilibrio in termini strutturali è già atteso nel 2015 (Sole).

L’ALTOLÀ DI VISCO A RENZI Dopo l’annuncio del raddoppio del prelievo sulle quote Bankitalia il governatore Ignazio Visco prova a costringere il governo a fare marcia indietro perché “la nuova tassa frena il credito”.

Anche D’Alema ci (ri)prova L’ex leader prova a ricompattare i delusi dal premier all’interno del Partito democratico. “Dobbiamo tornare ad essere maggioranza”, dice (L’Unità).

E i senatori…Precisazioni e riserve del senatore Massimo Mucchetti (Pd) sulla riforma del Senato voluta dal suo segretario (Formiche).

LUI VA VELOCE “Finito il comizio di Torino (…) Matteo Renzi sale in macchina con il ministro Boschi e un faldone di documenti. Una riunione volante in collegamento con la macchina che segue in cui viaggia il sottosegretario Luca Lotti per mettere a punto una settimana di passione”, il retroscena di Marco Castelnuovo (La Stampa).

Agenda Si comincia domani con le nomine dei grandi gruppi pubblici e si arriva a venerdì con il decreto che taglia gli alti stipendi dello Stato.

I BOIARDI DI STATO” Per il vertice di Finmeccanica spunta l’ipotesi Moretti, scrive Roberto Mania su Repubblica. Ipotesi Descalzi all’Eni, Chiarini per Terna.

QUI BERLUSCONI Continua la fase difficile di Forza Italia. Scajola, intervistato da Fabrizio Roncone sul Corriere, manda un messaggio al leader: “Senza di me la base non si mobilita ma non sento Silvio da tre mesi. Ormai è circondato da persone che non conosco. Toti? L’ho visto solo in tv”.

(S)FORZA ITALIA Dovrebbe lasciare anche l’ex portavoce Bonaiuti. Ma al di là dei volti sono i voti che preoccupano. Manca un delfino da lanciare e continuano le liti interne. Così gli elettori ed eletti delusi guardano a Renzi (Espresso).

DISCESA DAL COLLE? Si susseguono le voci sulle dimissioni del presidente della Repubblica Napolitano. Ma seguono anche le smentite, le bufale e le auto candidature (Il Foglio). Questa sera il capo dello Stato sarà ospite in tv alla trasmissione condotta da Fabio Fazio “Che tempo che fa”.

QUA M5S Rientra la polemica tra il sindaco di Parma, Pizzarotti, e il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo. Lo dice all’agenzia Agi il primo cittadino (Rep).

Nozze Cirino Pomicino, dopo 13 anni di fidanzamento, ha sposato Lucia Marotta, di 27 anni più giovane. De Michelis è stato loro testimone.

MEDIA E TECH
Instagram Nuova grana per Zuckerberg: la popolare app di condivisione di foto (conta 200 milioni di utenti mensili) va in down per due ore. E il servizio condivisione foto si scusa su Twitter (Rep).

Twitter Il 44% degli utenti non ha mai scritto una riga (Mashable).

Robot-journalism Il free press scritto e impaginato tutto da un computer: l’esperimento di Dezeen (Corriere).

Cybathlon 2016 Dopo Sochi arrivano i Giochi olimpici per i cyberatleti (La Stampa).

SERIE A La Roma vince 3 a 1 contro l’Atalanta e si riavvicina alla Juve (-5 punti). I bianconeri giocano domani sera in trasferta a Udine (Gazzetta).

WEEKENDER
*“Noi, le ultime bambine di Auschwitz”, cronaca di un ritorno all’inferno 70 anni dopo (La Stampa).
*Dopo la decisione sulla fecondazione eterologa è cambiata l’aria sui temi etici? Solo l’aria, scrive Filippo Facci (Il Post).
*Gli “emo” – ve li ricordate? –: ecco chi erano, chi sono, e come hanno plasmato un’intera generazione (TheAwl).
*Federico Aldrovandi, il “ragazzo che non doveva morire”, nel libro scritto da Patrizia Moretti, sua madre (Il Manifesto).
*”The Grand Budapest Hotel” è nelle sale italiane e sembra fatto per coccolare gli spettatori. Che, poi, non è per forza una brutta cosa. Ma il dubbio resta: Wes Anderson gira sempre lo stesso film, soltanto ambientato in luoghi diversi? (Rivista Studio).
* Cosa abbiamo imparato sulla strage di Hillsborough 25 anni dopo: 96 morti, tra le bugie del Sun e le scuse pubbliche di Cameron (Linkiesta).
* Manuale di conversazione: come fare bella figura in salotto parlando delle “presentazioni librarie”. Senza sapere quel che si dice, ovviamente (Il Foglio).

OGGI
Giornata conclusiva del Salone internazionale del mobile a Milano;
Afghanistan, attesa conferenza stampa della Commissione elettorale indipendente per l’annuncio dei risultati preliminari delle elezioni presidenziali;
Washington, riunioni di primavera della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale;
Pozzolo Formigaro (Alessandria), i No Tav si ritrovano contro il terzo valico.

Prime:

Corriere: Dell’Utri era in un hotel a 5 stelle

Repubblica: Dell’Utri preso a Beirut ma sarà battaglia sulla sua estradizione

La Stampa: Stipendi, il rilancio di Renzi

Il Sole 24 Ore: Draghi: Bce vigile sull’euro

Il Messaggero: Roma a ferro e fuoco

Il Giornale: Pd, è mezza scissione

Libero: Come aggiungere 200 euro alla paga di tutti gli italiani

L’Unità: Elezioni, il Pd lancia la sfida

Il Manifesto: La casa brucia

Ft: ECB signals unconventional monetary policy plans

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...