Rassegna stampa lunedì 31 marzo 2014

(da goodmorningitalia.it)

LA BATTAGLIA DEL SENATO I distinguo di Pietro Grasso sulla riforma di Palazzo Madama (oggi prevista l’approvazione del Governo) mettono a rischio la tenuta della maggioranza. Ma Renzi minaccia le dimissioni se il testo non sarà approvato, in un’intervista al Corriere.

Il fronte Grasso “Non si può cambiare la costituzione a colpi di fiducia”, ha detto ieri il presidente del Senato. Serracchiani invita Grasso, “eletto nel Pd”, a rispettare la linea del partito. Venticinque senatori Pd firmano un documento che approva la “linea Grasso”, e così la maggioranza non ci sarebbe. In serata Delrio conferma: sarà un Senato di non eletti, per superare “un sistema barocco” che “non è un problema per i senatori, ma per i cittadini”.

Parla Renzi “Basta con i professionisti dell’appello. Ho giurato sulla Costituzione non su Rodotà e Zagrebelsky”, dice il presidente del Consiglio al Corriere. Beppe Grillo ha firmato l’appello. Secondo Repubblica c’è il consenso degli italiani alla riforma del Senato in nome dei tagli.

Il testo Oggi il Consiglio dei ministri approva la riforma: 148 senatori, nessun eletto, il Senato potrà proporre la modifica delle leggi alla Camera.

Agenda Oggi il Consiglio, martedì e mercoledì Renzi vola a Londra da Cameron. Entro il 10 aprile arriva il decreto per il taglio Irap, scrive il Messaggero, con tagli per 7 miliardi, anche alla Sanità.

FRANCIA, DISFATTA A SINISTRA I ballottaggi confermano il risultato politico del primo turno: vittoria dell’Ump, bene il Front National, sconfitti i socialisti, che diventano la terza forza politica del Paese. Segolene Royal parla di “severissima punizione” e Hollande prepara un rimpasto di governo. È possibile che sia silurato il primo ministro Ayrault.
A Parigi Il nuovo sindaco della capitale è la socialista Anne Hidalgo, attuale vicesindaco.

TURCHIA, RESISTE IL GATTOPARDO Nel test delle elezioni municipali il partito di Erdogan si mantiene saldamente al primo posto nonostante le proteste e le accuse degli scorsi mesi. Il vero appuntamento è ad agosto con le presidenziali. Erdogan ha esultato dicendo che i traditori “pagheranno per ciò che hanno fatto”.
In numeri L’Akp ha il 44,1% dei voti (dato aggiornato all’alba, 92% scrutinato), meglio del 2009 quand’era al 38,8%. Ben distanziato il secondo Chp (partito popolare) al 29%. Tutti i risultati aggiornati su Hurriyet.
Altri numeri Nella giornata del voto scontri con feriti e otto morti.
Istanbul e Ankara L’Akp potrebbe vincere anche le due città, ma lo scrutinio si conclude oggi.

USA-RUSSIA L’incontro di ieri sera a Parigi tra Kerry e Lavrov non porta a un accordo, ma il rappresentante degli Stati Uniti lo ha definito “costruttivo”. Kerry chiede però che la Russia ritiri le truppe dal confine ucraino (Ap), mentre il primo generale americano in Europa è stato rimandato in fretta nel vecchio continente (Reuters). Gli Stati Uniti vogliono una Moldavia indipendente per evitare che la storia si ripeta (Ap).

ORIZZONTE
Occhio al tasso Il ministero delle Finanze tedesco si aspetta che “entro un anno” la Bce alzi il tasso di interesse ora allo 0,25%. Il dato viene riferito da fonti del ministero allo Spiegel (Reuters). Nella riunione in agenda giovedì non si prevede invece alcuna modifica. Oggi a Chicago parla Janet Yellen.
E alla deflazione Oggi viene pubblicato l’indice dei prezzi al consumo in Europa a marzo, previsto stabile rispetto al rallentamento di febbraio (0,7%). Un peggioramento potrebbe spingere la Bce a muoversi ad acquistare bond governativi (Wsji numeri in un grafico).

La Cina rallenta Le principali banche cinesi hanno raddoppiato le svalutazioni di cattivo credito nel 2013 (Ft).
L’energia americana Il boom del gas fa crescere popolazione e redditi nelle regioni a Ovest del Mississippi (Ft). William County, nel Nord Dakota, ha registrato una crescita di abitanti del 10,7% in un anno.

Alitalia Potrebbe essere la settimana decisiva per l’offerta vincolante di Etihad. Il gruppo vuole almeno il 40% della compagnia. Si inizia a discutere dell’eterno problema di Milano: Maroni chiede di non liberalizzare Linate e “salvare” Malpensa.

Paradosso lavoro Il capo del personale di McDonald’s Europa dice al Ft che nel vecchio continente non ci sono abbastanza giovani che vogliano lavorare.
In numeri Il costo del lavoro in Italia è sotto la media dell’Eurozona (Repubblica).

MONDO REALE
È morto Gerardo D’Ambrosio, ex magistrato a capo del pool di Mani pulite (ANSA). L’ultima intervista video: “Resta una grande delusione” (Corriere). Il ricordo di Paolo Colonnello della Stampa.
Tweet @mariocalabresi: “D’Ambrosio era uomo serio e coraggioso, portava la colpa di non avere emesso la sentenza che voleva la piazza http://t.co/styjBHe0Ak“.

Il presidente-scrittore Berlusconi ha detto di aver appena scritto un instant book sul “colpo di stato” in atto in Italia. L’ex premier lo ha detto ieri sera in collegamento telefonico con una manifestazione di Forza Italia a Modena. Anche a febbraio aveva annunciato di aver terminato l’opera.

A tavola! Dei 3 milioni ottenuti illegalmente come rimborsi da 64 consiglieri lombardi, 2 milioni e 140 mila euro sono stati spesi in cibo, scrive il Corriere.

Mondo Reale La famiglia reale ha pubblicato una fotografia ufficiale di Will, Kate, il principe George, e Lupo (il cane).

Il clima cambia Le Nazioni Unite pubblicano oggi un report che evidenzia i danni all’ambiente, l’aumento del rischio di inondazioni, e la mancanza di cibo causati dal cambiamento climatico (AfpGuardian). Gli scienziati dibattono sul testo: uno degli autori si è poi dissociato dal lavoro accusando un eccessivo allarmismo (Ft).

Coree Scambio di artiglieria nelle acque del mar Giallo tra Corea del Nord e del Sud (Bbc).

Stati Uniti Cinque appunti dal viaggio europeo di Obama, secondo Politico. Si chiude oggi il primo periodo di iscrizione all’Obamacare: il governo spera di poter annunciare trionfante 7 milioni di richieste, ma i nodi rimangono (Reuters).
2016 Le speranze repubblicane puntano su Jeb Bush, scrive Slate.
New York Little Italy rischia l’estinzione, scrive il New York Post, a causa dei prezzi degli affitti e dell’evoluzione demografica.

Cina Le autorità hanno sequestrato 14,5 miliardi di dollari all’ex ministro della sicurezza, Zhou Yongkang, accusato di corruzione. È una delle più importanti indagini nella storia della nuova Cina (Reuters).

Si vota, a Kabul Il 5 aprile l’Afghanistan sceglie il successore di Karzai (Api candidati su Wikipedia).

Egitto Le elezioni presidenziali si terranno il 26 e 27 maggio: lo ha deciso la commissione elettorale.

Slovacchia Il neofita Andrej Kiska è il nuovo presidente dopo aver sconfitto il premier uscente Robert Fico (ANSA).

Grecia Il Parlamento ha approvato un pacchetto di riforme che aprono a nuovi fondi dall’Imf, ma la maggioranza perde pezzi (Ekathimerini).

TECH
La corsa di Huawei Nel 2013 utile netto a 3,3 miliardi di dollari, in crescita del 34% (Reuters).

Alibaba Non solo ecommerce: acquista il 9% di un gruppo di supermercati e negozi (Bloomberg).

Tra grandi numeri, consenso degli utenti e innovazione Facebook rischia di diventare il nuovo Yahoo!, dice Business Insider. Il New York Times si chiede il senso delle ultime acquisizioni e dei problemi con le pagine dei brand: Facebook è troppo grande?

Apple-Sasmsung Nuovo round giudiziario: inizia oggi un processo in cui Cupertino accusa i coreani di aver violato cinque brevetti. Apple chiederà danni per due miliardi di dollari (Ap).

SPORT
Calcio 
Il Napoli batte 2-0 la Juventus con reti di Callejon e Mertens. La Roma vince in casa del Sassuolo e sale a -11: con la partita da recuperare potrebbe arrivare a -8. Il Torino batte il Cagliari, mentre Fiorentina e Sampdoria pareggiano 0-0. Stasera Livorno-Inter e Udinese-Catania.
F1 Hamilton ha vinto il Gran Premio della Malesia, quarta la Ferrari di Alonso.
Tennis Djokovic batte Nadal e si prende Miami (Bbc).

OGGI
Palazzo Chigi, consiglio dei ministri;
Fmi, Global Financial Stability Report;
Istat, prezzi al consumo di marzo;
Eurostat, inflazione euro marzo;
Bruxelles, incontro Xi Jinping-Barroso;
Atene, Ecofin;
Torino, cda Fiat.

Prime:

Corriere: “No, il Senato non sarà più elettivo” [Renzi]

Repubblica: Renzi a Grasso: “Sul Senato non mollerò”

La Stampa: Il Senato di Renzi con 148 membri ma nessun eletto

Sole 24 Ore: Prime case nel mirino Tasi

Il Messaggero: Taglia-Irpef, ecco il decreto

Il Giornale: La rivolta del Senato

L’Unità: Riforme, duello sul Senato

Il Fatto Quotidiano: I nuovi schiavi del lavoro

Ft: Bad loan writedowns at Chinese banks soar

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...